6 ottobre 2016

Perché i film tristi fanno bene al cervello?

cinema

“La lista di Schindler”, “La vita è bella”, “One Million Dollar Baby”, “Una tomba per le lucciole” e “Philadelpia” sono alcuni dei film più tristi che si sono visti negli ultimi tempi. Senza dubbio, si tratta di opere di successo, dal punto di vista cinematografico, ma nessuno sano di mente li consiglierebbe per migliorare l'umore.

Tuttavia, recenti studi neuropsicologici indicano che ci sbagliamo perché vedere dei film traumatici può avere un effetto positivo. Questi film non solo favoriscono l'empatia, ma ci rendono anche più tolleranti di fronte al dolore e possono anche generare una sensazione di felicità e soddisfazione con la vita.

Gli effetti insospettabili dei film tristi sul nostro umore


I ricercatori della Oxford University hanno reclutato 169 persone, che sono state suddivise in piccoli gruppi e unite a sconosciuti. Tutti insieme videro il film “Stuart: A Life Backwards”, la storia vera di un giovane disabile senza fissa dimora, tossicodipendente e alcolizzato. Nel contempo, altre 69 persone videro dei documentari di storia naturale, archeologia e geologia.

Prima e dopo aver visto i film, i partecipanti dovevano indicare il loro stato d'animo ei sentimenti al resto degli sconosciuti che facevano parte del loro gruppo. Inoltre, vennero sottoposti a un test per valutarne il livello di tolleranza al dolore, in modo tale che i ricercatori poterono farsi un'idea del livello delle endorfine nel loro cervello.

I risultati furono che, mediamente, le persone che videro i film tristi mostrarono un notevole cambiamento nel loro stato d'animo. Ovviamente, questo era prevedibile. Quello che i ricercatori non si aspettavano fu che la tolleranza al dolore aumentò del 13,1%, mentre in coloro che videro i documentari diminuì del 4,6%. Ciò significa che coloro che videro i film tristi erano in grado di sopportare un dolore del 18% più intenso rispetto a quelli che videro i documentari.

Perché?


La chiave consiste nel fatto che la tragedia innesca la produzione di endorfine. In effetti, è interessante il fatto che il nostro cervello non fa grande distinzione tra dolore fisico ed emotivo. Le aree responsabili dell'elaborazione del dolore fisico sono le stesse che elaborano anche il dolore psicologico. Pertanto, i ricercatori sono convinti che i film tristi causino un aumento della produzione delle endorfine nel cervello, le quali ci aiutano a sopportare meglio il dolore.

Inoltre, le endorfine ci fanno anche sentire meglio, ci aiutano ad alleviare lo stress e promuovono uno stato di tranquillità e felicità. Infatti, uno studio precedente condotto da psicologi della Ohio State University che coinvolse quasi 400 persone, confermò che dopo l'impatto iniziale causato dai film tristi, la maggior parte delle persone si sentono molto più felici e soddisfatte della loro vita .

Al di là degli effetti biochimici, il fatto è che spesso questo genere di film provocano dei veri e propri terremoti emotivi che ci fanno dare più valore alla nostra vita e a tutto ciò che abbiamo. Questi film ci iniettano una dose di realtà che ci fa essere semplicemente grati di esistere. E questa è una ragione più che sufficiente per vedere un film triste di tanto in tanto, una terapia che, come la musica triste, può farci sentire meglio.


Fonti:
Dunbar, R. I. et. Al. (2016) Emotional arousal when watching drama increases pain threshold and social bonding. Royal Society Open Science.
Knobloch, S. et. Al. (2012) Tragedy Viewers Count Their Blessings: Feeling low on Fiction Leads to Feeling High on Life. Communication Research; 39(4).

CONDIVIDI

Continua ad alimentare i tuoi neuroni

Perché i film tristi fanno bene al cervello?
4/ 5
Oleh
Invert

Jennifer Delgado Suárez

Psicologa di professione e per passione, mi dedico a dar forma e contenuto alle parole. Scopri i miei libri

ALIMENTA I TUOI NEURONI

La psicologia sotto una nuova luce...

Vedi i Commenti
Nascondi i Commenti

Prima di scrivere un commento leggi queste regole:
-Non scrivere commenti offensivi o a scopo pubblicitario.
-Sii conciso, non fare commenti troppo lunghi.
-Rispetta il tema del post.
-Non scrivere in maiuscolo, sarebbe come se stessi gridando.
-Il commento non sarà pubblicato immediatamente perché verrà moderato, abbi un poco di pazienza.
Tutti i commenti che non rispetteranno questi requisiti fondamentali saranno eliminati. Non si tratta di una questione personale ma piuttosto si cerca di preservare lo stile del blog.
Grazie per condividere la tua esperienza!

Vedi EmoticonsNascondi Emoticons