13 giugno 2016

Con il tempo amiamo di più, ma a meno persone

amicizia

“Gli amici vanno cercati come i buoni libri. La felicità non dipende dal loro numero e dal fatto che siano curiosi; ma pochi e buoni” disse Mateo Alemán, uno scrittore spagnolo. E la verità è che non sbagliava, perché con il tempo impariamo ad amare di più, ma a meno persone.

È certo che le esperienze di vita fanno sì che la nostra cerchia di amici si riduca progressivamente fino a includere solo poche persone accuratamente selezionate. Non significa che diventiamo insensibili o anti-sociali, ma che andiamo separando il grano dalle zizzanie e finalmente comprendiamo che non importa la quantità, ma la qualità delle relazioni che costruiamo.

Gli anni aiutano a scegliere meglio


Mentre cresciamo e maturiamo avviene anche un altro fenomeno: le nostre priorità cambiano e ci interessa di più circondarci di persone che contano davvero, persone che apportano qualcosa e guardano nella nostra stessa direzione. Nella misura in cui ci resta meno da vivere, ci rendiamo conto che il tempo è un bene prezioso ed è comprensibile che vogliamo condividerlo solo con determinate persone. Così, a poco a poco, riduciamo la nostra cerchia di amici.

A questo proposito, uno studio condotto presso l'Università di Rochester ha rivelato che all'età di 20 anni diamo priorità alla quantità di amici rispetto alla qualità, e ci sentiamo bene così. Ma col passare degli anni iniziamo a dare priorità alla qualità piuttosto che alla quantità. A partire dai 30 anni, avere dei veri amici ci aiuta a stare lontano da depressione e solitudine, migliorando il nostro equilibrio emotivo.

L’amicizia raddoppia le gioie e dimezza le tristezze


Durante tutta la vita il nostro concetto di amicizia va cambiando. Durante l'infanzia praticamente tutti i compagni di classe sono nostri amici, ma quando raggiungiamo l'adolescenza e la giovinezza iniziamo a selezionare il gruppo di amici, che si trasforma presto in un circolo chiuso, ma con il quale proviamo senso di appartenenza perché condividiamo gli stessi interessi e valori. In quel periodo della vita stiamo cercando la nostra identità.

Ma più tardi, intorno ai 30 anni, quando abbiamo trovato il nostro posto nel mondo e sappiamo cosa vogliamo, selezioniamo meglio le persone che abbiamo intorno, le scegliamo in base a ciò che apportano e come ci fanno sentire. In quel momento vogliamo accanto persone che non solo raddoppino la nostra allegria, ma che ci aiutino anche ad alleviare il dolore. Vogliamo degli amici che ci capiscano e ci facciano sentire che siamo importanti per loro.

Con il tempo impariamo a valorizzare l'amicizia e diventiamo amici migliori


Nel corso del tempo non solo scegliamo meglio i nostri amici, ma ci rendiamo anche conto della loro importanza. Le esperienze che abbiamo vissuto ci hanno mostrato l'importanza di avere una spalla su cui piangere, una persona che ci motiva quando nessun altro lo fa o semplicemente qualcuno che è dalla nostra parte.

Pertanto, compensiamo gli “amici” che andiamo perdendo con relazioni più mature, profonde e impegnative. Amiamo un minor numero di persone, ma le amiamo di più, ci compromettiamo di più. Con questi amici dell'anima creiamo un legame più profondo che non solo supera la prova del tempo, ma anche i disaccordi e le differenze d’opinione. Possiamo arrabbiarci con loro, ma sappiamo che saranno sempre dalla nostra parte quando ne avremo bisogno.

Certamente nell’era dei social network, dove molti sono ossessionati con il numero di amici e persino si vantano di quanti seguitori hanno questo è un messaggio su cui dovremmo riflettere attentamente.


Fonte:
Carmichael, Cheryl L.; Reis, Harry T. & Duberstein, Paul R. (2015) In your 20s it’s quantity, in your 30s it’s quality: The prognostic value of social activity across 30 years of adulthood. Psychology and Aging; 30(1): 95-105.

CONDIVIDI

Continua ad alimentare i tuoi neuroni

Con il tempo amiamo di più, ma a meno persone
4/ 5
Oleh
Invert

Jennifer Delgado Suárez

Psicologa di professione e per passione, mi dedico a dar forma e contenuto alle parole. Scopri i miei libri

ALIMENTA I TUOI NEURONI

La psicologia sotto una nuova luce...

Vedi i Commenti
Nascondi i Commenti

Prima di scrivere un commento leggi queste regole:
-Non scrivere commenti offensivi o a scopo pubblicitario.
-Sii conciso, non fare commenti troppo lunghi.
-Rispetta il tema del post.
-Non scrivere in maiuscolo, sarebbe come se stessi gridando.
-Il commento non sarà pubblicato immediatamente perché verrà moderato, abbi un poco di pazienza.
Tutti i commenti che non rispetteranno questi requisiti fondamentali saranno eliminati. Non si tratta di una questione personale ma piuttosto si cerca di preservare lo stile del blog.
Grazie per condividere la tua esperienza!

Vedi EmoticonsNascondi Emoticons