6 maggio 2016

Vivere è imparare a convivere con alcuni e sopravvivere senza altri

stazione

La vita è come un viaggio in treno, con le sue stazioni e i cambi di direzione, alcuni incidenti, piacevoli sorprese in alcuni casi, e profonda tristezza in altri...

Appena nati saliamo sul treno e incontriamo i nostri genitori, pensiamo che viaggeranno sempre con noi, ma prima o poi scenderanno ad una stazione e continueremo il viaggio soli. Improvvisamente si ritroviamo senza la loro compagnia e il loro affetto.

Tuttavia, molte altre persone speciali saliranno sul treno della nostra vita: i nostri fratelli, gli amici e ad un certo punto, la nostra dolce metà...

Alcuni saliranno sul treno per scendere alla stazione successiva e passeranno inosservati. Altri ci renderanno il viaggio amaro, come quei compagni di viaggio fastidiosi che speriamo scendano dal treno il più presto possibile.

Altri, scendendo dal treno, lasceranno un vuoto permanente... e vedrete che alcuni, anche se sono persone che amate molto, sceglieranno di sedersi in un vagone diverso dal vostro... Per tutto il tragitto resteranno separati, a meno che non decidiamo di avvicinarci a loro e sederci al loro fianco. Infatti, se li amiamo veramente faremmo meglio ad affrettarci prima che qualcun’altro occupi il posto.

Il viaggio continua, pieno di sfide, sogni, fantasie, gioie, dolori, aspettative e addii...


Ma è importante mantenere un buon rapporto con tutti i passeggeri, cercando in ognuno il meglio che ha da offrire.

Nel corso del tempo dobbiamo imparare a vivere con alcuni e sopravvivere senza altri. Dobbiamo imparare ad avere a che fare con quelle persone che non vorremmo vicine e dobbiamo anche imparare ad andare avanti nonostante le perdite e il dolore.

Quando non riesci a convivere con le persone che ti danno fastidio...


Durante tutta la vita incontreremo persone che non condividono i nostri valori e punti di vista. Si tratta di persone che possono essere profondamente egoiste, manipolatrici o addirittura tossiche. Ma arrabbiarci non aiuta, ci danneggia soltanto.

Dobbiamo imparare a vivere con queste persone senza compromettere il nostro equilibrio emotivo. Non possiamo cambiare posto ogni volta che una persona fa qualcosa che ci dà fastidio. Se lo facciamo, finiamo per correre da un vagone all’altro sul treno della nostra vita, perennemente nervosi e arrabbiati.

Infatti, una lezione di vita tra le più importanti è precisamente imparare ad interagire le persone che ci infastidiscono. Nel corso del tempo non solo diventeremo persone più tolleranti, ma impareremo anche a concentrarci sugli aspetti positivi di chi ci sta vicino. Non si tratta di soffrire passivamente ma diventare persone più sagge ed equilibrate.

Nel corso del tempo capiremo che tutti commettono errori e sono imperfetti come noi, e impareremo a concentrarci sui punti che abbiamo in comune, piuttosto che sulle differenze. Così tutto diventa più facile.

Quando non riesci a sopravvivere senza le persone che se ne vanno...


Ci sono persone che vorremmo sempre avere al nostro fianco. Purtroppo però, questo non è sempre possibile. Ognuno ha la propria stazione e dobbiamo imparare a lasciarli andare. È difficile, ma se non curiamo la ferita questa rimarrà aperta. Così non permetteremo ad altre persone interessanti di avvicinarsi a noi perché ogni volta che lo faranno, la ferita aperta ci brucerà e noi ci tireremo indietro.

Queste nuove persone non prenderanno il posto di quelli che ci hanno lasciato. Abbiamo molto spazio libero nel nostro cuore per conservare i ricordi e creare nuovi legami. Dobbiamo solo imparare a lasciarli andare e distaccarci. Se restiamo bloccati nel dolore, il treno della vita continuerà il suo viaggio e noi perderemo il bellissimo paesaggio e la compagnia degli altri viaggiatori.

Infatti, il grande mistero è che non sappiamo in quale stazione ci toccherà scendere, e rinchiusi in questo dolore, potremmo perderci tutto ciò che hanno da offrirci le persone che continuano al nostro fianco. Quando non siamo in grado di lasciare andare coloro che ci hanno abbandonato, per scelta o per causa di forza maggiore, il nostro viaggio perderà il suo significato e non varrà più la pena.

Pertanto, facciamo in modo che il viaggio valga la pena. Non dobbiamo solo sforzarci di lasciare dei buoni ricordi in chi viaggia al nostro fianco ma anche procurarci dei buoni ricordi noi stessi. Tieni sempre a mente che più in là c’è un’altra stazione, e non sai quando sarà l’ultima. Pertanto, approfitta di ogni momento del viaggio.

CONDIVIDI

Continua ad alimentare i tuoi neuroni

Vivere è imparare a convivere con alcuni e sopravvivere senza altri
4/ 5
Oleh
Invert

Jennifer Delgado Suárez

Psicologa di professione e per passione, mi dedico a dar forma e contenuto alle parole. Scopri i miei libri

ALIMENTA I TUOI NEURONI

La psicologia sotto una nuova luce...

Vedi i Commenti
Nascondi i Commenti

Prima di scrivere un commento leggi queste regole:
-Non scrivere commenti offensivi o a scopo pubblicitario.
-Sii conciso, non fare commenti troppo lunghi.
-Rispetta il tema del post.
-Non scrivere in maiuscolo, sarebbe come se stessi gridando.
-Il commento non sarà pubblicato immediatamente perché verrà moderato, abbi un poco di pazienza.
Tutti i commenti che non rispetteranno questi requisiti fondamentali saranno eliminati. Non si tratta di una questione personale ma piuttosto si cerca di preservare lo stile del blog.
Grazie per condividere la tua esperienza!

Vedi EmoticonsNascondi Emoticons