19 aprile 2016

Wu Wei: Imparare a fluire con la vita

wu wei

Passiamo gran parte della vita preoccupati per cose che non accadranno mai, attribuendoci la colpa per situazioni che non possiamo modificare o disperandoci per fatti che non avvengono. In questo modo sprechiamo tanta della nostra energia mentale e creiamo degli stati emotivi negativi che, alla lunga ci allontanano dai nostri obiettivi e ci fanno sentire male.

Ma c'è un altro modo di vivere, uno stile di vita molto più tranquillo che ci permette di raggiungere i nostri obiettivi con uno sforzo minore, mantenendo il nostro equilibrio emotivo. La chiave ci viene dalla filosofia taoista, in particolare dal concetto “Wu Wei”.

Il concetto di non-azione


Uno dei più potenti concetti del Taoismo è il “Wu-Wei”, che significa letteralmente non-azione o inazione. Tuttavia, è anche uno dei più fraintesi in occidente dato che la nostra cultura da la priorità all’azione su tutte le cose.

Per comprendere la sua essenza dobbiamo approfondire il sanscrito, nel quale esistono due parole diverse per esprimere due idee che spesso intercambiamo:

akarma = inazione

akarmakR^it.h = non fare nulla

Si tratta di due concetti diversi, l'inazione è uno stato naturale che non richiede nessuno sforzo. Al contrario, se vogliamo evitare di fare qualsiasi cosa dobbiamo sforzarci perché non è una condizione naturale. Se ci auto-imponiamo l’immobilità, se ci costringiamo a non fare nulla, non possiamo rilassarci.

Ad esempio, quando alcune persone si siedono a meditare tentano di non fare nulla e si sforzano di vuotare la mente. Per questo gli risulta così difficile e spesso abbandonano questa pratica. Tuttavia, se lasciassero fluire liberamente la loro mente, se restassero semplicemente inattive, si renderebbero conto che possono raggiungere più facilmente questo stato di rilassamento e tranquillità che desiderano.

Il Wu Wei propone esattamente di imparare a fluire attraverso l'inazione. Ma non si tratta di rimanere inattivi, se dobbiamo fare qualcosa lo facciamo, ma durante l'azione continuiamo a fluire. Si tratta di uno stato d'animo che ci permette di sapere quando dobbiamo sforzarci e quando si tratta di una perdita di tempo e d’energia.

Il fiore cresce senza sforzarsi, naturalmente


I fiori crescono senza sforzo, naturalmente. Ma immaginiamo per un momento che un fiore sviluppi una coscienza simile alla nostra. È probabile che inizi a preoccuparsi del processo di fioritura che deve affrontare. Forse si chiederà di che colore saranno i suoi petali, se potrebbe accelerare il processo utilizzando dei fertilizzanti, quanto costa e se se lo può permettere o addirittura si chiederà anche se sarà più bello e più grande del fiore che cresce accanto a lui. Così quello che è un processo naturale potrebbe trasformarsi in un vero e proprio trauma.

Ovviamente, noi abbiamo molte più preoccupazioni, e prendiamo le decisioni in base agli stati mentali che esse generano invece di concentrarci esclusivamente nei fatti. Tali preoccupazioni, preconcetti e pregiudizi sono esattamente l'opposto di fluire. Ogni volta che cerchiamo di prevedere il futuro e ci preoccupiamo di ciò che può accadere, stiamo andando contro il principio del Wu Wei, il che significa che stiamo sprecando energia e ci sforziamo inutilmente.

Non fare nulla ma non lasciare niente da fare


Il Wu Wei non promuove l'inattività, ma insegna a fare le cose spontaneamente e naturalmente, senza farci sopraffare dalle preoccupazioni che ci inchiodano su percorsi forzati. Questo concetto non implica la pigrizia, la passività o evitare di agire. In effetti, uno dei suoi più importanti principi afferma che “non dobbiamo lasciare niente da fare”, perché l'idea è quella di conquistare il mondo con uno sforzo minore.

Il concetto Wu Wei implica due cambiamenti di mentalità fondamentali:

1. Imparare a fidarsi degli eventi

2. Sfruttare le circostanze

Questo non significa che non dobbiamo avere obiettivi e ambizioni, ma che non dobbiamo trasformarli in una fonte di preoccupazione che ci tolga la calma e l’equilibrio emotivo. Al contrario, dobbiamo prestare sempre attenzione per approfittare delle circostanze favorevoli che ci permettono di raggiungere questi obiettivi con il minor sforzo possibile, senza aggiungere inutile pressione mentale.

Allo stesso modo, implica che quando abbiamo finito un compito, non dobbiamo pensarci più perché altrimenti resteremmo legati al passato, manterremmo la mente occupata e non saremmo in grado di vedere le nuove opportunità quando si presentano.

Il Wu Wei è uno stato di calma mentale nel quale ci fidiamo delle nostre capacità e nel flusso della vita. Implica mantenere la calma anche nei momenti più bui, perché siamo sicuri che prima o poi sorgerà di nuovo il sole.

Come applicare il Wu Wei nella vita quotidiana?


Naturalmente, all'inizio è molto difficile applicare il concetto di Wu Wei dal momento che siamo “programmati” culturalmente a preoccuparci e disperarci. Ma se facciamo un passo alla volta, e lo facciamo consapevolmente, molto presto riusciremo ad abbracciare pienamente questa filosofia di vita.

- Imparare a non preoccuparsi. Applica il vecchio principio “Se c’è una soluzione, perché preoccuparsi. Se non c’è soluzione, perché preoccuparsi”. Non si tratta di ovviare ai problemi, ma di osservarli nella giusta prospettiva e prendere i provvedimenti opportuni. Invece di preoccuparti, qualcosa che non ti condurrà da nessuna parte, progetta delle soluzioni. Ti sentirai meglio e più sicuro.

- Imparare a fidarsi. Confida nel ​​corso della vita e nelle tue capacità. Solo così potrai sfruttare le opportunità quando si presentano. Se non confidi in te stesso, la paura del fallimento ti farà fallire. Ma devi anche imparare a fidarti del ciclo della vita, molte persone sprecano delle opportunità solo perché, inconsciamente, credono di non meritarle.

CONDIVIDI

Continua ad alimentare i tuoi neuroni

Wu Wei: Imparare a fluire con la vita
4/ 5
Oleh
Invert

Jennifer Delgado Suárez

Psicologa di professione e per passione, mi dedico a dar forma e contenuto alle parole. Scopri i miei libri

ALIMENTA I TUOI NEURONI

La psicologia sotto una nuova luce...

Vedi i Commenti
Nascondi i Commenti

Prima di scrivere un commento leggi queste regole:
-Non scrivere commenti offensivi o a scopo pubblicitario.
-Sii conciso, non fare commenti troppo lunghi.
-Rispetta il tema del post.
-Non scrivere in maiuscolo, sarebbe come se stessi gridando.
-Il commento non sarà pubblicato immediatamente perché verrà moderato, abbi un poco di pazienza.
Tutti i commenti che non rispetteranno questi requisiti fondamentali saranno eliminati. Non si tratta di una questione personale ma piuttosto si cerca di preservare lo stile del blog.
Grazie per condividere la tua esperienza!

Vedi EmoticonsNascondi Emoticons