5 febbraio 2016

Stai sacrificando troppo per il tuo partner?

coppia spiaggia

Mantenere un rapporto di coppia significa, a volte, fare sacrifici e concessioni. Spesso dobbiamo fare un passo indietro, limitare la nostra libertà per decidere in due. Questo è normale, dopo tutto, se pretendiamo un compromesso dobbiamo essere disposti a comprometterci.

Infatti, per mantenere un rapporto di coppia nel tempo ognuno deve essere disposto a sacrificarsi per l'altro. Diversi studi hanno dimostrato che le coppie più felici e quelle che durano più a lungo sono quelle che si basano nel sacrificio reciproco. Quando c'è l'amore, cedere in favore dell’altro non è nemmeno un sacrificio, ma un piacere. Ci fa sentire meglio con noi stessi.

Ma è anche normale che quando arriva il momento di sacrificarsi sorgano alcune domande. Perché dovrei farlo? Sacrificarsi significa rinunciare a ciò che si desidera e alla propria essenza? È probabile che ti chieda anche se si dovrebbe sacrificare il tuo partner al posto tuo.

Inoltre, il sacrificio include anche un problema di potere. Se solo uno dei due si sacrifica si creerà uno squilibrio molto dannoso per il rapporto che, nel lungo termine, creerà infelicità e risentimento. Pertanto, anche se i sacrifici possono essere utili e permettono il consolidamento del rapporto di coppia, è necessario sapere quali sono i limiti.

7 domande da porsi prima di sacrificarsi per il proprio partner


1. Quanto sei compromesso? È la persona con la quale desideri trascorrere il resto della tua vita o hai ancora dei dubbi? Il compromesso è un precursore del sacrificio. Perchè un grande sacrificio valga la pena, devi essere sicuro che stai investendo in un rapporto che ha un futuro. Naturalmente, in amore niente è sicuro al 100%, ma il sacrificio è più accettabile quando ci aiuta ad avvicinarci alla persona con la quale desideriamo trascorrere il resto della nostra vita.

2. Il tuo partner è disposto a fare lo stesso per te? Il sacrificio è una medaglia a due facce: mentre decidi di rinunciare a qualcosa per il tuo partner, il tuo partner dovrebbe decidere se è disposto a sacrificarsi per te. Quindi, prima di fare il grande passo, è importante che ti chieda se il tuo partner sarebbe disposto a fare lo stesso, almeno in futuro. Se questa persona non è disposta a impegnarsi e investire nella relazione, forse il tuo sacrificio non ha senso.

3. Condividete la stessa prospettiva? Quando una situazione richiede un sacrificio, i risultati ottenuti di solito non beneficiano entrambi i partner. La prassi è che uno vinca molto e l’altro perda qualcosa. Quindi, prima di fare il grande passo, è necessario assicurarsi che si ha entrambi le stesse priorità e gli stessi interessi. Non avrebbe molto senso abbandonare un lavoro stabile e trasferirsi in un altro paese per una persona che non è sicura di voler mantenere un rapporto stabile, per esempio.

4. Il tuo partner sa che si tratta di un sacrificio? Non c'è bisogno di parlare continuamente del sacrificio che si è disposti a fare, ma è importante che il tuo partner sia a conoscenza del fatto che ti sei compromesso a sacrificare qualcosa d’importante per la relazione. Infatti, quando uno dei partner deve perdere e sacrificarsi, il riconoscimento dell’altro rende la situazione più sopportabile. Anche se devi sempre tenere a mente che non si tratta di trasformare la relazione in un rapporto commerciale in cui la valuta è il sacrificio.

5. C'è una soluzione migliore? A volte, dover rinunciare a qualcosa che rappresenta un sogno o a cui siamo rimasti legati per anni e che ci dà sicurezza non è una prospettiva piacevole. Quindi, prima di rinunciare a queste cose è auspicabile chiedersi entrambi se c'è una soluzione grazie alla quale nessuno dei due debba rinunciare eccessivamente. A volte basta aprire un poco la mente e cercare all’esterno tra le soluzioni convenzionali per trovare una soluzione meno dolorosa a livello emotivo, o meno costosa, per ciascuno dei partner.

6. Si può trattare? Il sacrificio non deve essere imposto, deve venire spontaneo. Questo significa che se la persona prende la decisione e mette l’altro con le spalle al muro, non vi sarà alcun margine di negoziazione. Quella persona non ha semplicemente preso in considerazione la vostra opinione, i desideri e i bisogni. Ogni sacrificio, in una relazione, dovrebbe avere il consenso di entrambi, ci dovrebbe essere spazio per trattare, perchè in un certo senso, la persona che si beneficerà maggiormente compensi l'altro per la perdita. Vale la pena ricordare che non si deve trasformare il sacrificio in una moneta di scambio perché questo genera solo risentimento, ma si dovrebbe trovare una via di mezzo che renda felici entrambi.

7. Che cosa ti motiva? Questa è la domanda più importante, perché ci sacrifichiamo continuamente per diversi motivi, ma non tutti ci rendono felici. Stai cedendo per rendere felice il tuo partner e salvare il rapporto o semplicemente per evitare il conflitto? Si è riscontrato che i sacrifici che si fanno solo per evitare problemi, alla fine producono una forte insoddisfazione. Al contrario, i sacrifici fatti per contribuire a consolidare la relazione sono più efficaci.

Prima o poi, tutte le relazioni richiedono sacrifici, ma non dobbiamo rinunciare o cedere senza pensarci prima bene. È importante considerare pro e contro, mantenere un canale di comunicazione ben chiaro con il proprio partner, porci le domande più difficili e, soprattutto, assicurarci che ci stiamo sacrificando per i motivi giusti. Ci sono sacrifici che generano felicità, ma ce ne sono altri che sono solo grandi errori.

CONDIVIDI

Continua ad alimentare i tuoi neuroni

Stai sacrificando troppo per il tuo partner?
4/ 5
Oleh
Invert

Jennifer Delgado Suárez

Psicologa di professione e per passione, mi dedico a dar forma e contenuto alle parole. Scopri i miei libri

ALIMENTA I TUOI NEURONI

La psicologia sotto una nuova luce...

Vedi i Commenti
Nascondi i Commenti

Prima di scrivere un commento leggi queste regole:
-Non scrivere commenti offensivi o a scopo pubblicitario.
-Sii conciso, non fare commenti troppo lunghi.
-Rispetta il tema del post.
-Non scrivere in maiuscolo, sarebbe come se stessi gridando.
-Il commento non sarà pubblicato immediatamente perché verrà moderato, abbi un poco di pazienza.
Tutti i commenti che non rispetteranno questi requisiti fondamentali saranno eliminati. Non si tratta di una questione personale ma piuttosto si cerca di preservare lo stile del blog.
Grazie per condividere la tua esperienza!

Vedi EmoticonsNascondi Emoticons