23 luglio 2015

Come individuare e fermare un manipolatore



Si tratta di persone che si mascherano spesso da agnellini, ma sono veri e propri lupi pronti a colpire dove più vi fa male pur di raggiungere il loro obiettivo. Non esitano ad anteporre le loro esigenze alle vostre, e non vi ringraziano neppure quando li assecondate. I manipolatori giocano con le vostre emozioni, vi generano un profondo senso di colpa e mancanza di fiducia nelle vostre capacità, così terminate per trasformarvi in un'altra pedina del loro gioco.

La manipolazione psicologica implica esercitare influenza attraverso la distorsione mentale e lo sfruttamento emozionale, con la chiara intenzione di prendere il controllo e ottenere alcuni benefici o privilegi a spese della vittima. Il manipolatore è consapevole delle sue azioni, agisce deliberatamente creando uno squilibrio di potere che gli consente d’inclinare la bilancia a suo favore e sfruttare l'altra persona.

Quando questa situazione si ripete nel tempo, si corre il rischio di vivere una vita che non è quella che si vorrebbe, perché, senza rendersene conto, abbiamo subordinato le nostre necessità ai desideri di queste persone.

Come agisce un manipolatore?


Spesso, il manipolatore è qualcuno vicino a noi, qualcuno che addirittura stimiamo, quindi non è sempre facile scoprire le sue vere intenzioni. Comunque, la verità è che la maggior parte dei manipolatori hanno un modus operandi piuttosto simile, un modello che si ripete continuamente:

1. Sono esperti nel rilevare le vostre debolezze. Tutti abbiamo debolezze, difetti o aspetti di cui non ci sentiamo particolarmente orgogliosi o sicuri, i manipolatori hanno una sorta di sesto senso per individuare i nostri punti deboli e usarli a loro favore.

2. Organizzano un piano per raggiungere il loro scopo. I manipolatori di solito non hanno molti scrupoli morali, una volta rilevata la vostra debolezza la usano per manipolarvi. Nella loro mente scatta un meccanismo machiavellico che usano per concepire un piano che vi farà rinunciare alle vostre esigenze e valori, sostituendoli con i loro. In questo modo, e quasi senza rendersene conto, si cade nella loro rete.

3. Per sentirsi soddisfatti sono sempre più esigenti. La manipolazione è potere, e questo può generare dipendenza come qualsiasi farmaco o droga. Pertanto, una volta che il manipolatore ha conquistato la sua vittima, la utilizza per raggiungere i suoi scopi ogni volta che può, a meno che la persona ponga fine a tale sfruttamento. Un manipolatore di solito non lascia libera la sua preda, ma cerca di spremerla sempre di più chiedendogli ulteriori sacrifici.

I diversi tipi di manipolatori


- La vittima. Si tratta di un tipo molto comune di manipolazione, ma anche molto difficile da rilevare perché la persona assume il ruolo di vittima e impone a noi il ruolo di carnefice. Per queste persone, la colpa è sempre degli altri, loro sono solo delle povere vittime umiliate e martoriate. Con questo discorso, vi suscitano il senso di colpa e vi manipolano.

- Il dipendente. Questo manipolatore indossa la maschera della persona debole e impotente che dipende dagli altri. Tuttavia, dietro l'apparenza di un agnello si nasconde un lupo che manipola chiaramente i sentimenti inviando un messaggio molto chiaro: “tu non mi devi deludere!”

- L'aggressivo. Si tratta di persone che hanno un pessimo carattere che può esplodere in qualsiasi momento. Questa strategia di manipolazione è semplice: fanno di tutto per farvi credere che sono i più forti, così la vostra personalità si indebolisce perché percepite che qualsiasi passo falso può scatenare una rissa.

- L'interprete. Si tratta di una persona che, a prima vista, sembra stare dalla vostra parte, ma utilizza continuamente le vostre parole contro di voi. Sono persone abili nel manipolare le informazioni e utilizzarle a proprio favore, identificano le intenzioni nascoste nei messaggi e nelle azioni generando un senso di colpa per qualcosa che non avete mai detto o fatto.

- Il sarcastico. Questi manipolatori non giocano a carte scoperte, ma preferiscono nascondersi. Pertanto le loro tecniche preferite sono i commenti sarcastici, le critiche velate e l'umiliazione. In questo modo dimostrano la loro superiorità, denigrandovi e manipolandovi a piacimento.

- Il proiettore. Queste persone pensano di essere perfette mentre gli altri sono pieni di difetti. Pertanto, ogni volta che possono, vi fanno notare che vi siete sbagliati e non avete rispettato certi parametri, generando così in voi quella incertezza e mancanza di fiducia che giocano a loro favore, i quali si ergono a maestri e giudici supremi.

Come fermare un manipolatore?


1. Conosci i tuoi diritti fondamentali

Il primo passo per affrontare un manipolatore passa per la consapevolezza che i vostri diritti sono stati violati. Li dovete difendere ma senza ferire gli altri. Siate consapevoli che:

- Avete diritto di essere trattati con rispetto

- Avete diritto di esprimere i vostri sentimenti, opinioni e desideri

- Avete diritto di stabilire le vostre priorità

- Avete diritto di dire "no" senza sentirvi in colpa

- Avete diritto di proteggervi da una minaccia fisica, mentale o emotiva

- Avete diritto di avere una vita propria

2. Mantenete la distanza

I manipolatori si muovono spesso tra gli estremi. Cioè, hanno due facce, possono essere molto gentili con alcuni e estremamente scortesi con altri, possono sembrare indifesi e un attimo dopo comportarsi in modo aggressivo. Se conoscete una persona così, è meglio che manteniate la distanza, perché è probabile che sia un manipolatore.

Nel caso siate già caduti nella loro rete, fate il possibile per ridurre al minimo il contatto. Non dovete fuggire, ma non c'è neppure bisogno di esporsi inutilmente ai loro attacchi.

3. Evitate di sentirvi in colpa

Una delle strategie principali del manipolatore è quella di risvegliare il senso di colpa nella sua vittima. Tuttavia, se stanno violando i vostri diritti dovete essere consapevoli che la vittima siete voi e che non dovete sentirvi in colpa. Se non trasferite la situazione al piano emotivo, il manipolatore avrà perso la battaglia. Chiedetevi:

Mi stanno trattando con rispetto?

L aspettative e le esigenze di questa persona sono ragionevoli?

Si tratta di un rapporto nel quale solo uno dà e l'altro non offre nulla in cambio?

Mi sento bene con me stesso in questo rapporto?

Le vostre risposte vi daranno degli indizi importanti che vi permetteranno di valutare se il "problema" nel rapporto siete voi o l’altro.

4. Fategli delle domande

A volte, per smascherare un manipolatore è sufficiente fargli alcune domande, queste gli indicheranno che non siete una persona facile da manipolare e che conoscete le sue intenzioni, anche se cercate di nasconderle. Per esempio chiedetegli:

Ti sembra una richiesta ragionevole o giusta quella che mi stai facendo?

Secondo te, cosa dovrei rispondere?

Me lo stai chiedendo o ne stiamo solo parlando?

Queste domande costringeranno il manipolatore a guardarsi allo specchio facendogli prendere coscienza della sua strategia. Se si tratta di una persona con un minimo di coscienza, probabilmente tornerà sui suoi passi.

5. Utilizzate il tempo a vostro favore

I manipolatori fanno spesso delle richieste irragionevoli e premono per avere una risposta immediata perché sanno che se ci pensate su, è probabile che vi rifiutiate di soddisfare i loro desideri. Pertanto, è possibile utilizzare il tempo a vostro favore, quando ricevete una proposta rispondete: "Ci penserò e ti farò sapere".

In seguito, prendetevi il tempo necessario per valutare i pro ei contro, con calma e senza sentirvi sotto pressione.

6. Dite "no" con fermezza

I manipolatori sono esperti nella lettura del linguaggio extraverbale, quindi se dite un "no" tiepido e vi mostrate insicuri, lo noteranno e torneranno alla carica. Pertanto, quando non riuscite o non volete soddisfare le loro richieste ditelo con chiarezza, senza esitazione. Non offrite troppe scuse, perché vi farebbero apparire indecisi e potrebbero indicare che vi sentite in colpa. Dite semplicemente: "Ci ho pensato, ma non lo farò".

CONDIVIDI

Continua ad alimentare i tuoi neuroni

Come individuare e fermare un manipolatore
4/ 5
Oleh
Invert

Jennifer Delgado Suárez

Psicologa di professione e per passione, mi dedico a dar forma e contenuto alle parole. Scopri i miei libri

ALIMENTA I TUOI NEURONI

La psicologia sotto una nuova luce...

Vedi i Commenti
Nascondi i Commenti

Prima di scrivere un commento leggi queste regole:
-Non scrivere commenti offensivi o a scopo pubblicitario.
-Sii conciso, non fare commenti troppo lunghi.
-Rispetta il tema del post.
-Non scrivere in maiuscolo, sarebbe come se stessi gridando.
-Il commento non sarà pubblicato immediatamente perché verrà moderato, abbi un poco di pazienza.
Tutti i commenti che non rispetteranno questi requisiti fondamentali saranno eliminati. Non si tratta di una questione personale ma piuttosto si cerca di preservare lo stile del blog.
Grazie per condividere la tua esperienza!

Vedi EmoticonsNascondi Emoticons