12 giugno 2015

Dimmi che cartoline postali scegli e ti dirò chi sei



La nostra personalità si esprime praticamente in ogni nostra azione, ma non ne siamo sempre consapevoli. Ad esempio, il semplice fatto di scegliere un paio di scarpe riflette la vostra personalità. Le nostre convinzioni e peculiarità sono rivelate anche dalle decisioni più banali. Quindi, anche scrivere una cartolina lascia intravedere un pezzetto della nostra anima.

I ricercatori della Stanford University hanno scelto di analizzare il contenuto di 700 cartoline inviate da persone di culture diverse. Hanno così scoperto che gli americani utilizzano meno parole negative e spesso scelgono immagini non riferite alla morte (ad esempio, evitano spesso la natura morta), rispetto ai tedeschi.

Senza pensarci due volte, hanno quindi reclutato un gruppo di studenti di entrambe le culture. Tutti sono stati invitati a scegliere la loro cartolina preferita ed è stato chiesto loro di scrivere un messaggio. Sorprendentemente, il 72% dei tedeschi ha scelto delle cartoline con qualche immagine "negativa" o ha incluso delle parole "negative" nel loro messaggio, una tendenza che è stata osservata solo nel 37% degli americani.

Forse la cosa più curiosa di questo esperimento è data dal fatto che mentre gli americani giudicavano le cartoline “negative” come sgradevoli, per i tedeschi non lo erano.

A questo punto, i ricercatori hanno chiesto ai partecipanti di valutare diverse esperienze positive e emozioni negative. In seguito è stato osservato che per gli americani le emozioni negative (come la solitudine, la paura, la rabbia o la tristezza) erano estremamente sgradevoli, qualcosa da evitare, mentre i tedeschi accettavano di buon grado queste emozioni.

Il sistema di valori e di credenze è sempre presente


È interessante scoprire come il nostro sistema di valori e credenze è evidente in ogni nostra azione, anche quando scegliamo una cartolina e scriviamo un messaggio. Questi psicologi concludono che le persone che scelgono spesso cartoline e messaggi più positivi, sono quelle che preferiscono evitare le emozioni negative a tutti i costi, mentre quelle che scelgono più frequentemente cartoline e messaggi "negativi" accettano più facilmente le avversità.

A questo punto sorge una domanda: fino a che punto è sano evitare le emozioni negative? È logico e sano cercare esperienze positive, perché queste ci fanno sentire bene, ma non possiamo dimenticare che anche le emozioni negative fanno parte della vita e che è stato dimostrato che il modo migliore per gestirle è quello di non evitarle o negarle, ma piuttosto viverle e accettarle.


Fonte: 
Koopmann-Holm, B. & Tsai, J. (2014) Focusing on the Negative: Cultural Differences in Expressions of Sympathy. Journal of Personality and Social Psychology.

CONDIVIDI

Continua ad alimentare i tuoi neuroni

Dimmi che cartoline postali scegli e ti dirò chi sei
4/ 5
Oleh
Invert

Jennifer Delgado Suárez

Psicologa di professione e per passione, mi dedico a dar forma e contenuto alle parole. Scopri i miei libri

ALIMENTA I TUOI NEURONI

La psicologia sotto una nuova luce...

Vedi i Commenti
Nascondi i Commenti

Prima di scrivere un commento leggi queste regole:
-Non scrivere commenti offensivi o a scopo pubblicitario.
-Sii conciso, non fare commenti troppo lunghi.
-Rispetta il tema del post.
-Non scrivere in maiuscolo, sarebbe come se stessi gridando.
-Il commento non sarà pubblicato immediatamente perché verrà moderato, abbi un poco di pazienza.
Tutti i commenti che non rispetteranno questi requisiti fondamentali saranno eliminati. Non si tratta di una questione personale ma piuttosto si cerca di preservare lo stile del blog.
Grazie per condividere la tua esperienza!

Vedi EmoticonsNascondi Emoticons