1 maggio 2015

Perché le persone sono indifferenti?



L'indifferenza è spesso devastante. Quel vuoto affettivo che esprime una persona per noi importante può lasciare delle profonde ferite. Infatti, più è importante la persona per noi e tanto più terribili saranno le conseguenze dell’indifferenza. Si tratta di un atteggiamento che provoca una profonda insicurezza, crea incertezza e spalanca le porte alla solitudine. Tuttavia, capire perché una persona è indifferente può contribuire ad alleviare questi effetti o addirittura ci aiuta a rompere il ghiaccio.

Le cause dell’indifferenza


- Mancanza di coinvolgimento emotivo. Il fatto che una persona sia importante per noi non sempre significa che siamo altrettanto importanti ai suoi occhi. Alcune persone possono assumere un atteggiamento indifferente perché non siamo così importanti per loro da un punto di vista emotivo. Esse non percepiscono che c'è un forte legame emotivo e preferiscono mantenere le distanze.

- Necessità di proteggere se stessi. Alcune persone preferiscono non amare per evitare di essere ferite, in questi casi, preferiscono distanziarsi emotivamente e l'indifferenza viene utilizzata come uno scudo. Sono persone che hanno paura di impegnarsi e non vogliono dei legami emotivi, di solito perché hanno vissuto in prima persona l’esperienza traumatica dell’abbandono e non vogliono rivivere lo stesso dolore.

- Strumento di manipolazione. In alcuni casi, specialmente nei rapporti di coppia, l’indifferenza diventa un'arma di manipolazione emotiva. Quando una persona sa che l’altro la ama abbastanza per cedere, può adottare un atteggiamento indifferente al fine di raggiungere i suoi obiettivi. In questi casi, l'indifferenza viene usata come uno strumento di punizione.

- Necessità di spazio. Ci sono persone che, per loro natura, sono emotivamente più distanti e non esprimono con facilità i propri sentimenti preferendo mantenere le distanze. Altre volte, stanno solo attraversando un periodo della loro vita in cui hanno bisogno di più spazio, come l'adolescenza o dopo la fine di un rapporto. Di conseguenza, possono utilizzare l'indifferenza per proteggere il loro spazio.

- Auto negazione. Si può assumere un atteggiamento indifferente perché si vede nell'altro qualcosa che si riconosce in se stessi, ma che non si vuole accettare. Ad esempio, una persona che ha raggiunto una determinata posizione sociale può essere indifferente alle persone appartenenti a un gruppo sociale che gli ricorda il suo passato. In questi casi, l'indifferenza è un guscio protettivo ad evitare che il suo "io" idealizzato non entri in conflitto.

- Desiderio di causare dei danni. Purtroppo per noi, ci sono delle persone particolarmente rancorose che sono consapevoli di avere ancora un potere emotivo sugli altri e usano l'indifferenza per fare del male. In questi casi, l'indifferenza è un'arma di vendetta utilizzata per colpire l'altro dove gli fa più male.

Certo, ci possono essere altre cause per l’indifferenza e talvolta queste possono sovrapporsi perché ogni situazione è unica e le relazioni interpersonali sono molto complesse. Per scoprire l'origine dell’indifferenza è essenziale scavare nel passato della persona, mettersi nei suoi panni e capire che cosa significa per lei questa relazione dal punto di vista emotivo.

Perché è importante scoprire le cause dell’indifferenza?


A seconda delle cause dell’indifferenza possiamo assumere un atteggiamento o l’altro. Ad esempio, quando una persona è indifferente perché ha bisogno di spazio, si consiglia di fare un passo indietro e rispettare la sua privacy. Nel caso in cui ha paura di tornare a soffrire dobbiamo dimostrargli che noi non rappresentiamo un pericolo ma, al contrario, che siamo al suo fianco per appoggiarla.

Ci sono anche dei casi in cui una persona può rispondere con indifferenza senza rendersene conto, così che a volte è sufficiente farglielo notare, indicandogli i danni che ci fa questo atteggiamento e come vorremmo che fosse la nostra relazione.

Naturalmente, in altre occasioni l'indifferenza è un segnale che il rapporto non sta andando bene e indica che dovremmo riconsiderarlo, o almeno, dovremmo cercare di stabilire una distanza emotiva in modo tale che l'altra persona non possa esercitare l'indifferenza come arma facendoci del male.

CONDIVIDI

Continua ad alimentare i tuoi neuroni

Perché le persone sono indifferenti?
4/ 5
Oleh
Invert

Jennifer Delgado Suárez

Psicologa di professione e per passione, mi dedico a dar forma e contenuto alle parole. Scopri i miei libri

ALIMENTA I TUOI NEURONI

La psicologia sotto una nuova luce...

Vedi i Commenti
Nascondi i Commenti

Prima di scrivere un commento leggi queste regole:
-Non scrivere commenti offensivi o a scopo pubblicitario.
-Sii conciso, non fare commenti troppo lunghi.
-Rispetta il tema del post.
-Non scrivere in maiuscolo, sarebbe come se stessi gridando.
-Il commento non sarà pubblicato immediatamente perché verrà moderato, abbi un poco di pazienza.
Tutti i commenti che non rispetteranno questi requisiti fondamentali saranno eliminati. Non si tratta di una questione personale ma piuttosto si cerca di preservare lo stile del blog.
Grazie per condividere la tua esperienza!

Vedi EmoticonsNascondi Emoticons