17 novembre 2014

Il lato oscuro della musica: Come manipolano il nostro comportamento



La musica ci aiuta a rilassarci, ci permette di ridurre il dolore e migliora anche la nostra produttività. Tuttavia, non tutti gli effetti sono positivi, la musica ha anche un lato oscuro che non viene quasi mai alla luce, ma del quale dovremmo preoccuparci, soprattutto perché può essere usata per influenzare le nostre decisioni e manipolare il nostro comportamento.

1. La musica ci fa bere più alcol

I ricercatori dell'Università di Bretagne-Sud si chiedevano se la musica potesse incoraggiare le persone a bere di più. Senza pensarci due volte, si sono accordati con i proprietari di due bar per manipolare la musica che veniva suonata nei loro locali. In alcuni casi non venne utilizzata musica mentre che in altri casi veniva diffusa della musica di vario genere e ritmo?

Dopo aver analizzato il comportamento di 40 persone, i ricercatori hanno riscontrato che la musica influisce sulla quantità di alcol consumato. Quanto più rapido era il tempo della musica e maggiore il volume, tanto più la gente beveva. Perché? Questi psicologi pensano che la chiave sia il livello di eccitazione provocato dalla musica, che ci fa bere molto più velocemente e, di conseguenza, porta a ordinare altre bevande. Ovviamente, questa è una strategia ampiamente utilizzata dai proprietari dei locali notturni e dei bar per aumentare i consumi.

2. La musica ci fa spendere di più
Ci sono decine di fattori che influenzano le nostre decisioni di acquisto e la musica è uno di questi, infatti, è uno dei più importanti. Un interessante esperimento condotto sempre dai ricercatori dell'Università di Bretagne-Sud ci mostra come la musica influenza la quantità di denaro che spendiamo.

Questa volta gli psicologi si sono accordati con il proprietario di un negozio di fiori. Anche in questo caso, hanno manipolato la musica che si ascoltava nel negozio: in alcuni casi non si ascoltava nessuna musica e in altri si diffondevano dei temi romantici o delle canzoni pop. Cosa è successo? I risultati hanno dimostrato senza ombra di dubbio che i clienti del negozio di fiori spendevano molto di più quando ascoltavano della musica romantica.

Ovviamente, questo non è l'unico studio realizzato in questo campo. I ricercatori dell'Università del New South Wales si chiesero che effetto avesse la musica nella quantità di denaro che spendiamo quando andiamo al ristorante. Hanno così scoperto che le persone erano disposte a ordinare piatti più cari quando c'era della musica di sottofondo. Inoltre, hanno anche riscontrato che il jazz è il genere musicale che motivava a spendere di più.

3. La musica promuove gli atteggiamenti disonesti

La musica può essere un elemento molto convincente, come abbiamo visto. Tuttavia, la sua influenza è così potente da far accettare dei comportamenti poco etici? La questione viene sollevata da alcuni ricercatori del  Tel-Aviv Yaffo Academic College che hanno messo a punto un modo molto interessante per rispondervi.

Questi psicologi hanno registrato un annuncio radiofonico per un sito web inesistente che incoraggiava le persone ad alterare i loro documenti per ottenere una pensione più alta. Metà delle persone ascoltarono l'annuncio senza musica di sottofondo mentre l'altra metà ascoltava un Allegro di Mozart come sfondo musicale. Sorprendentemente, coloro che hanno ascoltato l'annuncio con la musica in sottofondo lo valutavano positivamente.

Per confermare i risultati, i ricercatori hanno ripetuto l'esperimento aggiungendo alcune variazioni. Questa volta il sito web dell'evento li incoraggiava a barare negli esami e uno degli annunci veniva trasmesso con il brano di James Brown "I feel good", come sottofondo. Tutti gli studenti dovevano compilare un questionario nel quale si valutava il loro atteggiamento verso la disonestà, solo alcuni di essi lo hanno completato prima di sentire l'annuncio o subito dopo. Anche in questo caso, chi ha sentito l'annuncio con la musica di sottofondo ha mostrato un atteggiamento più  incline alla disonestà.

In breve, la musica non riguarda solo il nostro umore, ma determina anche le nostre decisioni, anche se non ne siamo sempre consapevoli. Quindi è meglio prestarvi maggiore attenzione.

Fonti:
Ziv, N. et. Al. (2012) Music and moral judgment: The effect of background music on the evaluation of ads promoting unethical behavior. Psychology of Music; 40(6): 738-760.
Jacob, C. et. Al. (2009) ‘Love is in the air’: congruence between background music and goods in a florist. The International Review of Retail, Distribution and Consumer Research; 19(1): 75-79.
Guéguen, N. et. Al. (2008) Sound level of environmental music and drinking behavior: a field experiment with beer drinkers. Alcoholism, Clinical and Experimental Research; 32(10):1795-1798. 

Wilson, s. et. Al. (2003) The Effect of Music on Perceived Atmosphere and Purchase Intentions in a Restaurant. Psychology of Music; 31(1): 93-112.

CONDIVIDI

Continua ad alimentare i tuoi neuroni

Il lato oscuro della musica: Come manipolano il nostro comportamento
4/ 5
Oleh
Invert

Jennifer Delgado Suárez

Psicologa di professione e per passione, mi dedico a dar forma e contenuto alle parole. Scopri i miei libri

ALIMENTA I TUOI NEURONI

La psicologia sotto una nuova luce...

Vedi i Commenti
Nascondi i Commenti

Prima di scrivere un commento leggi queste regole:
-Non scrivere commenti offensivi o a scopo pubblicitario.
-Sii conciso, non fare commenti troppo lunghi.
-Rispetta il tema del post.
-Non scrivere in maiuscolo, sarebbe come se stessi gridando.
-Il commento non sarà pubblicato immediatamente perché verrà moderato, abbi un poco di pazienza.
Tutti i commenti che non rispetteranno questi requisiti fondamentali saranno eliminati. Non si tratta di una questione personale ma piuttosto si cerca di preservare lo stile del blog.
Grazie per condividere la tua esperienza!

Vedi EmoticonsNascondi Emoticons