30 ottobre 2014

Fare sesso ci rende più intelligenti?



Fino a pochi decenni fa la sessualità era un argomento tabù, ma per fortuna negli ultimi anni ha cessato di esserlo, almeno per molte persone, così alcuni scienziati hanno potuto dedicarsi a studiare questo campo per cercare di scoprire i benefici del sesso sia per la nostra salute fisica che per quella mentale.

Il fatto che il sesso migliori il nostro umore e ci protegga da molte malattie rafforzando il nostro sistema immunitario non è più un segreto, ma nel 2010 alcuni neuroscienziati della Princeton University hanno fatto una nuova scoperta: il sesso potenzia la neurogenesi.

Vale la pena ricordare che lo studio è stato condotto su cavie da laboratorio, ma i ricercatori pensano che non sarebbe del tutto irragionevole applicare questi risultati anche al cervello umano. In sostanza, hanno scoperto che lo sforzo fisico richiesto dall’atto sessuale genera stress (nel caso delle persone si deve anche aggiungere lo stress mentale, inteso come ansia da prestazione).

Ed è noto che stress e ansia sono solitamente molto negativi per il cervello e sopprimono la neurogenesi, soprattutto nelle zone dell'ippocampo. Tuttavia, lo stress associato all'atto sessuale sembra avere l'effetto opposto, dato che promuove la crescita dei neuroni, soprattutto dei dendriti.

Questo esperimento è stato sviluppato con delle cavie giovani così i ricercatori si chiesero se fosse possibile ottenere gli stessi risultati anche con animali più vecchi. Senza pensarci due volte, si misero al lavoro e scoprirono che gli effetti benefici del sesso sulla neurogenesi restavano invariati anche in età avanzata.

Infatti, hanno riscontrato che la frequente attività sessuale permetteva alle cavie di recuperare funzioni cognitive perdute che dipendevano dall’ippocampo.

Come potete immaginare, questi esperimenti hanno catturato l'attenzione di altri scienziati. Uno studio più recente della Konkuk University in Corea, ha fatto un ulteriore passo avanti, chiedendosi se questa neurogensi poteva fare in modo che le cavie migliorassero anche la loro memoria e il processo di apprendimento, che sono le principali funzioni vincolate all’ippocampo.

I neuroscienziati hanno diviso i topi in due gruppi: alcuni erano liberi di fare sesso regolarmente mentre ad altri veniva impedito. Nel frattempo, le cavie dovevano affrontare delle prove allo scopo di valutarne la memoria e le capacità di apprendimento. I risultati hanno mostrato che le frequenti relazioni sessuali hanno migliorato in modo significativo entrambi le capacità.

E negli esseri umani?


Gli scienziati non hanno voluto restare nel dubbio. Così hanno reclutato un centinaio di persone e li hanno sottoposti ad esami del sangue per valutare i livelli di neurotrofine, alcune sostanze che si spostano attraverso il flusso sanguigno e si legano ai recettori di alcune cellule nervose, in particolare i neuroni, per facilitarne la sopravvivenza e la crescita.

Questi ricercatori hanno notato che le persone che avevano da poco iniziato una relazione di coppia mostravano livelli più elevati di neurotrofine, mentre i single mostravano livelli più bassi come coloro che vivevano una relazione che durava già da molti anni.

Alla luce di questi risultati si può ipotizzare che le prime fasi di un rapporto di coppia (quando i rapporti sessuali sono più frequenti e intensi) la più intensa vita sessuale contribuisce a potenziare la crescita dei neuroni, proprio come nelle cavie. Ovviamente, queste persone non diventeranno dei geni ma sicuramente miglioreranno la loro memoria e le capacità di apprendimento.

Fonti:
Glasper, e. R. & Gould, E. (2013) Sexual experience restores age-related decline in adult neurogenesis and hippocampal function. Hippocampus; 23(4): 303-312.
Kim, J. I. et. Al. (2013) Sexual activity counteracts the suppressive effects of chronic stress on adult hippocampal neurogenesis and recognition memory. Brain Research; 1538: 26-40.
Leuner, B.; Glasper, E. R. & Gould, E. (2010) Sexual experience promotes adult neurogenesis in the hippocampus despite an initial elevation in stress hormones. PLoS One; 5(7).

Emanuele, E. et. Al. (2006) Raised plasma nerve growth factor levels associated with early-stage romantic love. Psychoneuroendocrinology; 31(3): 288–294.

CONDIVIDI

Continua ad alimentare i tuoi neuroni

Fare sesso ci rende più intelligenti?
4/ 5
Oleh
Invert

Jennifer Delgado Suárez

Psicologa di professione e per passione, mi dedico a dar forma e contenuto alle parole. Scopri i miei libri

ALIMENTA I TUOI NEURONI

La psicologia sotto una nuova luce...

Vedi i Commenti
Nascondi i Commenti

Prima di scrivere un commento leggi queste regole:
-Non scrivere commenti offensivi o a scopo pubblicitario.
-Sii conciso, non fare commenti troppo lunghi.
-Rispetta il tema del post.
-Non scrivere in maiuscolo, sarebbe come se stessi gridando.
-Il commento non sarà pubblicato immediatamente perché verrà moderato, abbi un poco di pazienza.
Tutti i commenti che non rispetteranno questi requisiti fondamentali saranno eliminati. Non si tratta di una questione personale ma piuttosto si cerca di preservare lo stile del blog.
Grazie per condividere la tua esperienza!

Vedi EmoticonsNascondi Emoticons