1 agosto 2014

Desiderate che gli altri si fidino di voi? Allora scusatevi quando piove!



Desiderate che gli altri vi considerino una persona su cui possono contare? Il segreto è semplice: per guadagnare la loro fiducia è sufficiente chiedere scusa per qualcosa che non dipende da voi, come la pioggia. A prima vista può sembrare assurdo, ma questo è il risultato a cui sono giunti i ricercatori della Harvard Business School e della University of Pennsylvania.

Come sono arrivati ​​a queste conclusioni?

Hanno assunto un attore e hanno fatto in modo che questo si avvicinasse a 65 persone sconosciute, 30 delle quali erano donne. L'attore si avvicinò a queste persone in una stazione ferroviaria in una giornata piovosa e il suo scopo era quello chiedere alle persone di prestargli il cellulare. Per riuscire nell’intento l’attore utilizzò due diverse strategie. Una consisteva semplicemente nel chiedere: "Posso utilizzare il tuo telefono?" Mentre nel secondo caso prima di chiedere in prestito il telefono diceva: "Mi dispiace tanto che stia piovendo" e poi avanzava la richiesta.

Di fatto, una scusa così superflua come questa ha fatto veramente la differenza, dato che il 47% delle persone ha offerto il proprio telefono cellulare, mentre quando l'attore chiedeva direttamente l’oggetto di cui aveva bisogno, solo il 9% accettava di prestargli il proprio cellulare.

Ma non finisce qui, i ricercatori hanno deciso di approfondire il fenomeno. A questo proposito hanno reclutato 177 volontari e hanno chiesto loro di vedere un video nel quale veniva mostrato qualcuno che si avvicinava ad un estraneo in un aeroporto chiedendogli di prestargli il cellulare. Solo che questa volta sono state introdotte nel gioco delle nuove frasi. L'attore si presentava in diversi modi: 1. con un saluto: "Ciao, come stai?", 2. con una scusa formale: "Ciao, scusa se ti disturbo" e 3, scusandosi per qualcosa fuori dal suo controllo: "mi dispiace molto per il ritardo del volo."

A questo punto il video terminava ed i partecipanti hanno dovuto mettersi al posto della persona alla quale veniva chiesto il telefono e decidere se loro lo avrebbero prestato o meno il cellulare. Come potete immaginare, ancora una volta, la scusa “personalizzata” vinse su tutto.

I ricercatori hanno continuato a ripetere questi esperimenti in contesti e situazioni diverse, ma in tutti i casi hanno sempre riscontrato che quando una persona si avvicina scusandosi di qualcosa che infastidisce l’altro, ha maggiori probabilità di dare una prima impressione positiva e guadagnare la fiducia.

In realtà, questo non è il primo esperimento che mostra come una semplice frase può radicalmente cambiare la percezione che gli altri hanno di noi. In passato ho già fatto riferimento alla magia di questa tecnica. Per esempio, quando ordiniamo qualcosa e spieghiamo il perché ne abbiamo bisogno, aumentano la possibilità di ottenere quello che volevamo.

Infatti, non dipende tanto dalle parole stesse, ma piuttosto da ciò che queste trasmettono. Scusarsi per il maltempo o per il ritardo del volo è un modo di essere empatici, di metterci al posto dell’altro e di fargli sapere come ci sentiamo. Così che, avvicinarsi e dire: "Che brutto tempo che fa" non serve a nulla perché in questo modo non condividiamo i nostri sentimenti. Così la prossima volta che si desidera conquistare la fiducia di qualcuno, pensiamo ad una frase che permetta di trasmettere empatia per l'altra persona.


Fonte:
Wood, A. et. Al. (2013) I’m Sorry About the Rain! Superfluous Apologies Demonstrate Empathic Concern and Increase Trust. 
Social Psychological and Personality Science.

CONDIVIDI

Continua ad alimentare i tuoi neuroni

Desiderate che gli altri si fidino di voi? Allora scusatevi quando piove!
4/ 5
Oleh
Invert

Jennifer Delgado Suárez

Psicologa di professione e per passione, mi dedico a dar forma e contenuto alle parole. Scopri i miei libri

ALIMENTA I TUOI NEURONI

La psicologia sotto una nuova luce...

Vedi i Commenti
Nascondi i Commenti

Prima di scrivere un commento leggi queste regole:
-Non scrivere commenti offensivi o a scopo pubblicitario.
-Sii conciso, non fare commenti troppo lunghi.
-Rispetta il tema del post.
-Non scrivere in maiuscolo, sarebbe come se stessi gridando.
-Il commento non sarà pubblicato immediatamente perché verrà moderato, abbi un poco di pazienza.
Tutti i commenti che non rispetteranno questi requisiti fondamentali saranno eliminati. Non si tratta di una questione personale ma piuttosto si cerca di preservare lo stile del blog.
Grazie per condividere la tua esperienza!

Vedi EmoticonsNascondi Emoticons