11 luglio 2014

Come eliminare il dialogo interiore: Due tecniche efficaci



Probabilmente in più di una occasione avrete notato di essere immersi in un dialogo interiore che non finisce mai, è come se si trattasse di un disco rotto che gira all'infinito e tutto quello che volete è porgli fine una volta per tutte. È qualcosa che è successo a tutti noi prima o poi, spesso quando stiamo affrontando un problema o vivendo una situazione molto stressante.

Tuttavia, il problema con questo tipo di dialogo interiore è che non è utile, non si tratta della conversazione interiore e costruttiva che abbiamo con noi stessi quando vogliamo risolvere un problema, è piuttosto una voce fastidiosa che ci ricorda continuamente cose negative che vogliamo e dobbiamo evitare. È quella voce che ci dice che non otterremo ciò che desideriamo o che ci impedisce di continuare mostrandoci un quadro catastrofista.

In questi casi, è meglio mettere a tacere il dialogo interno, liberando la nostra mente. Come fare? Il buddismo e le sue tecniche millenarie vengono in nostro aiuto.

Un'ottima strategia è quella di concentrarsi sul proprio respiro. Quando ti rendi conto che il dialogo negativo è iniziato, puoi cercare un posto tranquillo dove concentrarti sul tuo respiro. Qui devi chiudere gli occhi e iniziare a respirare lentamente attraverso il naso, inspira e quindi espira ancora più lentamente attraverso la bocca. Concentratevi nel modo in cui il petto si muove ad ogni inspirazione ed espirazione.

Sforzatevi di fare in modo che ogni inspirazione ed espirazione sia sempre più lunga. Nel frattempo, percepite come la vostra mente si va liberando e vi riempie una sensazione di tranquillità. Se preferite, le prime volte potete aiutarvi mentalmente ripetendo un mantra (ritornello) ogni volta che espirate del tipo: "Io sono tranquillo" , "la mia mente è vuota" o "mi sento rilassato", come preferite.

Ogni persona avrà bisogno di tempi diversi per raggiungere quello stato di tranquillità mentale per lei ideale, è normale che le prime volte richieda più tempo. Dopo molta pratica non avrete più neppure bisogno di andare in un posto tranquillo, sarete in grado di eseguire questo esercizio di respirazione anche in un ufficio affollato.

Le prime volte noterete come le idee indesiderate tenteranno di intrufolarsi comunque nella vostra mente. Questo è normale, no fateci troppo caso e continuate ad esercitarvi.

Tecnica di ancoraggio

Un'altra tecnica per placare il dialogo interiore è quella di creare un punto di ancoraggio. Cioè, dobbiamo fare in modo che quando facciamo un semplice movimento i nostri pensieri indesiderati scompaiono come per magia, quindi dobbiamo stabilire una connessione tra il movimento e le idee ruminative. Ma è meglio andare per gradi:

1. Cercate un'idea che vi preoccupa e continua a tornarvi alla mente ripetutamente. Lasciate che prenda il controllo della vostra mente, che si scateni quel dialogo interiore che prima volevate mettere a tacere.

2. Concentratevi su quel monologo, quanto vi sentite a disagio,  considerate tutte le sensazioni che provoca in voi. L'avete fatto?

3. Rapidamente ora schiacciate la lingua contro la parte inferiore della bocca e vedete cosa succede. Sicuramente avrete notato che il dialogo interiore è sparito, almeno per un poco. Godetevi questa sensazione di vuoto mentale.

Bene! Ora non resta che esercitarvi regolarmente e spesso fino a quando non avrete stabilito un riflesso condizionato che potrete utilizzare ovunque quando questi pensieri torneranno ad assalirvi.

Ovviamente, è possibile utilizzare qualsiasi movimento che serva ad arrestare il dialogo interiore come tecnica di ancoraggio, basta solo trovare il movimento o gesto che vi piace di più.

CONDIVIDI

Continua ad alimentare i tuoi neuroni

Come eliminare il dialogo interiore: Due tecniche efficaci
4/ 5
Oleh
Invert

Jennifer Delgado Suárez

Psicologa di professione e per passione, mi dedico a dar forma e contenuto alle parole. Scopri i miei libri

ALIMENTA I TUOI NEURONI

La psicologia sotto una nuova luce...

Vedi i Commenti
Nascondi i Commenti

1 commmenti

Credo che per interrompere il dialogo interiore basta che tu voglia interromperlo. Il resto è autoconvinzione della nostra presunta unicità.

Prima di scrivere un commento leggi queste regole:
-Non scrivere commenti offensivi o a scopo pubblicitario.
-Sii conciso, non fare commenti troppo lunghi.
-Rispetta il tema del post.
-Non scrivere in maiuscolo, sarebbe come se stessi gridando.
-Il commento non sarà pubblicato immediatamente perché verrà moderato, abbi un poco di pazienza.
Tutti i commenti che non rispetteranno questi requisiti fondamentali saranno eliminati. Non si tratta di una questione personale ma piuttosto si cerca di preservare lo stile del blog.
Grazie per condividere la tua esperienza!

Vedi EmoticonsNascondi Emoticons