23 giugno 2014

Come le dimensioni di una stanza e di una scrivania ci rendono più o meno comunicativi



In passato avevo fatto riferimento a come l'architettura influenza la nostra mente e ora vorrei portare alla vostra attenzione uno studio molto interessante che suggerisce che le persone si sentono più a loro agio a parlare dei loro problemi personali ​​in ampie camere arredate con scrivanie grandi, un dettaglio che senza dubbio sarà utile a chi dovrà progettare l’arredamento per gli ambulatori di medici, psichiatri e psicologi.

Questa volta l'esperimento è stato condotto da ricercatori dell'Università di Twente in Olanda. Per l’esperimento sono state reclutate 86 il cui compito era quello di parlare con un ricercatore in diversi ambienti arredati come segue: una piccola scrivania (80 cm di distanza tra paziente e ricercatore) o grande (160 centimetri tra paziente e medico), situate in una piccola stanza (solo 16 metri quadrati) o in una grande (19,8 metri quadrati).

Ai volontari venivano rivolte domande personali che affrontavano temi come l'uso di droghe, la sessualità e le emozioni. L'intera intervista è stata registrata con attenzione in modo tale che i ricercatori hanno potuto in seguito analizzare con la dovuta calma non solo le risposte, ma anche le posizioni assunte dalle persone nei diversi ambienti.

Così si è osservato che gli intervistati offrivano maggiore informazione personale e adottavano posizioni che indicavano che si sentivano comodi nella camera più spaziosa e quando c'era una scrivania grande. Perché?

In realtà i ricercatori non hanno fornito una spiegazione conclusiva a questo fenomeno, ma hanno semplicemente sottolineato che una sala grande e una scrivania di dimensioni grandi faceva sentire più a loro agio gli intervistati e questi tendevano ad aprirsi maggiormente a livello emotivo. Tuttavia, potremmo azzardare e trarre alcune deduzioni.

Ad esempio, una piccola scrivania, di soli 80 centimetri di larghezza, farebbe in modo che l’intervistato si trovi direttamente all’interno di quella che si conosce come la distanza personale, mentre una scrivania di oltre 120 centimetri permetterebbe di mantenere la distanza sociale, quella che di solito manteniamo con le persone che non conosciamo. Sarebbe quindi molto probabile che, se si "obbliga" un estraneo a starci così vicino, noi percepiamo questo come un'invasione del nostro spazio personale, ci sentiamo quindi a disagio e adottiamo un atteggiamento difensivo.

Inoltre, sappiamo anche che una scrivania grande trasmette una sensazione di potenza e fiducia e da inoltre sicurezza, fattori che potrebbero contribuire a farci avere una comunicazione più completa e sincera dato che percepiamo che il professionista che abbiamo di fronte ha una certa autorità.

Per quanto riguarda la dimensione della stanza, è anche noto che gli spazi grandi favoriscono la flessibilità mentale perché suscitano una sensazione di libertà. Al contrario, gli spazi ristretti incoraggiano dei comportamenti rigidi, stimolano a rinchiudersi in se stessi e possono anche generare dei comportamenti violenti.

Ovviamente, questo non significa che si dovrebbe utilizzare delle scrivanie enormi all’interno di spazi che sembrino un campo di calcio, perché in quel caso si eliminerebbe completamente la sensazione di intimità. Come sempre, la chiave sta in una soluzione equilibrata.

Fonte:
Okken, V; van Rompay, T. & Pruyn, A. (2013) Room to move: On spatial constraints and self-disclosure during intimate conversations. Environment and Behavior; 45(6): 737-760.

CONDIVIDI

Continua ad alimentare i tuoi neuroni

Come le dimensioni di una stanza e di una scrivania ci rendono più o meno comunicativi
4/ 5
Oleh
Invert

Jennifer Delgado Suárez

Psicologa di professione e per passione, mi dedico a dar forma e contenuto alle parole. Scopri i miei libri

ALIMENTA I TUOI NEURONI

La psicologia sotto una nuova luce...

Vedi i Commenti
Nascondi i Commenti

Prima di scrivere un commento leggi queste regole:
-Non scrivere commenti offensivi o a scopo pubblicitario.
-Sii conciso, non fare commenti troppo lunghi.
-Rispetta il tema del post.
-Non scrivere in maiuscolo, sarebbe come se stessi gridando.
-Il commento non sarà pubblicato immediatamente perché verrà moderato, abbi un poco di pazienza.
Tutti i commenti che non rispetteranno questi requisiti fondamentali saranno eliminati. Non si tratta di una questione personale ma piuttosto si cerca di preservare lo stile del blog.
Grazie per condividere la tua esperienza!

Vedi EmoticonsNascondi Emoticons