11 febbraio 2014

La depressione: 7 miti relativi


La depressione è un problema molto comune. Infatti, tutti, almeno una volta nella vita, ci siamo sentiti assalire dai suoi sintomi. La tristezza, le lacrime, la disperazione e l’apatia sono sensazioni che ci risultano familiari.

Tuttavia, certo è che nell'immaginario popolare sussistono ancora numerosi miti relativi alla depressione. E queste false credenze si trasformano in un problema nel momento di affrontare i sintomi e vivere una vita più soddisfacente.

Alcuni de miti più comuni in merito alla depressione sono:

1. La depressione non è un problema della medicina. In realtà, si stima che ogni anno la depressione causi il suicidio di 50/70.000 persone. Solo negli USA, ogni anno vengono ospedalizzate 125.000 persone a causa della depressione e altre 200 mila sono in trattamento psichiatrico. Queste cifre ci indicano che la depressione è un problema reale che colpisce la sfera emotiva, sociale e fisica della persona.

2. La depressione è un problema che riguarda solo i paesi sviluppati. Sebbene le cifre confermino che la depressione nei paesi sviluppati supera di gran lunga, come diffusione, quella dei paesi poveri o emergenti, tuttavia riguarda tutti i paesi e le culture. Infatti, si stima che nel 2020 questa patologia sarà la seconda causa di invalidità a livello mondiale.

3. La depressione non colpisce bambini e adolescenti. Secondo cifre offerte dal National Institute of Mental Health, un bambino ogni 33 e un adolescente su 8 sperimentano la depressione. Ovviamente, non si tratta di depressione maggiore ma di una forma più lieve.

4. La depressione fa parte del processo dell’invecchiamento. In realtà, la depressione è una delle patologie meno tipiche nella terza età. Infatti, gli anziani sono il gruppo sociale meno colpito e nel quale si registrano il numero minore di suicidi causati da questa.
http://www.lulu.com/content/e-book/combattere-la-depressione/16309165

5. La depressione scompare con il passare del tempo. Quando si tratta di depressione leggera, questa può anche scomparire quando non esistono più le cause che la originarono ma quando si tratta di depressione maggiore sarà meglio sottoporsi ad una terapia. La buona notizia è che la depressione non solo è curabile ma ha anche un indice di remissione del 90% in quei casi che accettano una terapia.

6. La depressione è la malattia dei deboli. In realtà, la depressione è un disturbo che può colpire qualsiasi persona perché dipende da molteplici fattori; dai condizionamenti biologici fino all’educazione ricevuta e, gli strumenti psicologici di cui si dispone per affrontare situazioni di grande tensione e con significato emotivo negativo.

7. Le persone depresse non riusciranno mai a concludere nulla nella vita. La depressione è un ostacolo. Su questo non c’è alcun dubbio, ma questo non significa che non si possa vincere. Infatti, personalità famose come Abramo Lincoln, Michelangelo, Winston Churchill o Bruce Springsteen hanno tutti sofferto di depressione maggiore.

CONDIVIDI

Continua ad alimentare i tuoi neuroni

La depressione: 7 miti relativi
4/ 5
Oleh
Invert

Jennifer Delgado Suárez

Psicologa di professione e per passione, mi dedico a dar forma e contenuto alle parole. Scopri i miei libri

ALIMENTA I TUOI NEURONI

La psicologia sotto una nuova luce...

Vedi i Commenti
Nascondi i Commenti

Prima di scrivere un commento leggi queste regole:
-Non scrivere commenti offensivi o a scopo pubblicitario.
-Sii conciso, non fare commenti troppo lunghi.
-Rispetta il tema del post.
-Non scrivere in maiuscolo, sarebbe come se stessi gridando.
-Il commento non sarà pubblicato immediatamente perché verrà moderato, abbi un poco di pazienza.
Tutti i commenti che non rispetteranno questi requisiti fondamentali saranno eliminati. Non si tratta di una questione personale ma piuttosto si cerca di preservare lo stile del blog.
Grazie per condividere la tua esperienza!

Vedi EmoticonsNascondi Emoticons