13 novembre 2013

Eye-tracking: Applicato alla grafica web

L’eye tracking è un sistema innovativo che si è iniziato da un poco di tempo ad utilizzare nel Marketing e la Pubblicità, dato che permette di seguire il movimento degli occhi dei consumatori. In questo modo, i pubblicitari sapranno come distribuire adeguatamente le immagini nello spazio. Alo stesso modo, questa tecnica può venire utilizzata per disegnare un sito web.

Nel 2006, Nielsen, realizzò uno studio secondo il quale si è scoperto che le persone tendono a concentrarsi nella parte sinistra delle pagine web e non danno molta attenzione ai contenuti o immagini che si trovano nella parte destra.

In pratica, gli utenti dei siti web leggono seguendo un movimento orizzontale. Normalmente seguono uno schema a forma di “F” partendo dalla parte superiore della pagina web, scendendo alla parte sinistra, controllando rapidamente il centro (da sinistra a destra) e terminando con la parte inferiore sinistra del sito.


Come è possibile vedere, indipendentemente dalla grafica del sito web e dalla posizione delle barre laterali, le persone tendono sempre a sviluppare questo schema così che è importante posizionare l’informazione essenziale all’interno del campo visivo. In questo modo non verrà evitata. Ricordate che i contenuti a destra hanno buone possibilità di non essere considerati.

Ma … Cosa accade ai siti web nei quali vengono presentati dei prodotti? A rispondere a questa domanda interviene un altro studio realizzato dalla Wichita State University.

Quando navighiamo in un sito web organizzato per immagini, tendiamo a seguire linea per linea, secondo uno schema orizzontale. Tuttavia, in questa occasione lo facciamo da destra a sinistra. Ovviamente, mentre più immagini siano presenti maggiore sarà la stanchezza provocata nell’utente, così che i prodotti che si trovano nella parte bassa riceveranno meno attenzione.

Un fenomeno particolarmente interessante si produce quando entriamo in un sito web cercando un prodotto specifico. In questo caso il nostro schema di scansione visiva cambia completamente, divenendo molto più caotico, dato che i nostri occhi si muovono molto più rapidamente alla ricerca dell’immagine che cerchiamo.



Non incontrando la categoria, gli utenti realizzano una ricerca più attenta.


Cosa ci indicano questi risultati? Come si possono applicare al disegno della pagina web?


Se volete disegnare un sito web per il commercio elettronico l’ideale sarebbe includere delle macro categorie, dato che in questo modo non causerete stanchezza all’utente. Inoltre, se desiderate vendere un prodotto in particolare, questo dovrà venire collocato nella parte superiore della pagina, mai in basso.

Nel caso in cui dobbiate disegnare siti web di testo, l’informazione posizionata nella parte destra avrà maggiore opportunità di venire ignorata, così che, è meglio utilizzare questo spazio per posizionarvi immagini e testo non molto rilevanti.

Fonti:
Shrestha, S. & Lenz, K. (2007) Eye Gaze Patterns while Searching vs. Browsing a Website. Usability News; 9(1).
Nielsen, J. (2006). F-Shaped Pattern For Reading Web Content. En: Alertbox.

CONDIVIDI

Continua ad alimentare i tuoi neuroni

Eye-tracking: Applicato alla grafica web
4/ 5
Oleh
Invert

Jennifer Delgado Suárez

Psicologa di professione e per passione, mi dedico a dar forma e contenuto alle parole. Scopri i miei libri

ALIMENTA I TUOI NEURONI

La psicologia sotto una nuova luce...

Vedi i Commenti
Nascondi i Commenti

Prima di scrivere un commento leggi queste regole:
-Non scrivere commenti offensivi o a scopo pubblicitario.
-Sii conciso, non fare commenti troppo lunghi.
-Rispetta il tema del post.
-Non scrivere in maiuscolo, sarebbe come se stessi gridando.
-Il commento non sarà pubblicato immediatamente perché verrà moderato, abbi un poco di pazienza.
Tutti i commenti che non rispetteranno questi requisiti fondamentali saranno eliminati. Non si tratta di una questione personale ma piuttosto si cerca di preservare lo stile del blog.
Grazie per condividere la tua esperienza!

Vedi EmoticonsNascondi Emoticons