2 settembre 2013

Ansia: Come gestire quella causata dal cambiamento


Nell’immaginario popolare si è andato creando un quadro che associa l’ansia alle circostanze negative, sgradevoli e pericolose. Tuttavia, anche le situazioni positive possono provocare una buona dose d’ansia. Chi non si è mai sentito ansioso di fronte ad una promozione sul lavoro o in attesa della nascita di un figlio?

I cambiamenti, indipendentemente se negativi o positivi, tendono a generare paura e ansia. Questo accade perché ci vediamo obbligati ad uscire dal nostro ambiente nel quale ci sentiamo comodi e protetti per affrontare una situazione sconosciuta. Naturalmente, a questo punto vi starete chiedendo come si può gestire l’ansia generata dal cambiamento. Fortunatamente, esistono alcune tecniche molto semplici che vi aiuteranno a raggiungere il vostro obiettivo.

1. Trascrivi le cause della tua ansia. Cosa ti fa paura? Quali sono le conseguenze che ti preoccupano? Cosa potrebbe accaderti nel peggiore dei casi? Riporta tutto su di un foglio e dopo rileggi tutti i punti uno ad uno. Quali probabilità esistono che le tue paure si concretizzino? Sicuramente ti renderai conto che stai un poco esagerando le possibili conseguenze del cambiamento. Nella tua mente ti sei creato una storia che ti terrorizza ma che è molto improbabile.

2. Respira. Quando siamo stressati, impauriti o ansiosi, la nostra respirazione tende a divenire più corta e irregolare. Per questo, se ti senti particolarmente ansioso, fai un respiro profondo, conta fino a sei mentre inspiri e fino a otto quando espiri. Ripetilo almeno una decina di volte. Vedrai che al termine ti sentirai molto più rilassato.




3. Fai attività fisica regolarmente. Camminare o correre sono ottimi esercizi per chi soffre d’ansia, soprattutto se scegli un ambiente verde e rilassante come sfondo. Gli ormoni che vengono liberati durante l’esercizio fisico non solo ti permetteranno di sentirti più rilassato ma anche più felice. Quando ti senti particolarmente ansioso, devi semplicemente scegliere di fare una camminata energica tra gli alberi, nella natura o in riva al mare.

4. Richiama i tuoi ricordi positivi. L’ansia appare generalmente quando ci si concentra in situazioni future che potrebbero destabilizzare. Un modo eccellente per gestire l’ansia è quello di guardare al passato ricordando situazioni nelle quali ci siamo sentiti protetti e felici.

5. Evita gli stimolanti. Durante il periodo di transizione corrispondente al cambiamento in atto, evita di consumare sostanze stimolanti come caffè, coca cola, bibite energetiche e nicotina. In questo modo ti sentirai più rilassato.


Ricorda che il cambiamento ci fa paura perché lo vediamo come un “tutto” enorme e minaccioso, ma se riuscirai a suddividerlo in tante piccole porzioni ti renderai conto che non è poi così difficile da affrontare. 

CONDIVIDI

Continua ad alimentare i tuoi neuroni

Ansia: Come gestire quella causata dal cambiamento
4/ 5
Oleh
Invert

Jennifer Delgado Suárez

Psicologa di professione e per passione, mi dedico a dar forma e contenuto alle parole. Scopri i miei libri

ALIMENTA I TUOI NEURONI

La psicologia sotto una nuova luce...

Vedi i Commenti
Nascondi i Commenti

Prima di scrivere un commento leggi queste regole:
-Non scrivere commenti offensivi o a scopo pubblicitario.
-Sii conciso, non fare commenti troppo lunghi.
-Rispetta il tema del post.
-Non scrivere in maiuscolo, sarebbe come se stessi gridando.
-Il commento non sarà pubblicato immediatamente perché verrà moderato, abbi un poco di pazienza.
Tutti i commenti che non rispetteranno questi requisiti fondamentali saranno eliminati. Non si tratta di una questione personale ma piuttosto si cerca di preservare lo stile del blog.
Grazie per condividere la tua esperienza!

Vedi EmoticonsNascondi Emoticons