4 settembre 2013

Ansia: Cause e comportamenti da evitare


Tutto sembra indicare che l’epidemia più preoccupante degli ultimi tempi sia l’ansia. La frenesia con la quale si svolge la vita nelle grandi città ci contagia e ci obbliga a mantenere una velocità alla quale non siamo preparati e che in alcuni casi ci fa letteralmente “scoppiare”. Così, sono sempre di più le persone che cercano rimedi per combattere l’ansia.

Ad ogni modo, il primo passo fondamentale è sapere cos’è che causa l’ansia, perché solo in questo modo potremo affrontare il problema alla radice. A questo proposito esistono cinque comportamenti e forme di pensare che dobbiamo evitare a tutti i costi se desideriamo davvero eliminare l’ansia dalla nostra vita:

1. Evitare le situazioni. Se evitate tutto ciò che vi fa paura o che non vi piace, starete insegnando al bambino piccolo dentro di voi che è buono e piacevole evitare tutte le cose negative. Questo è il l’inizio del disastro, dato che in questo modo ogni volta eviterai un numero sempre maggiore di situazioni solo perché non ti piacciono. Alla fine, terminerai con avere una montagna di problemi non risolti che ti causeranno una grande tensione.

Evitare non è sempre una buona strategia per affrontare i problemi. A volte, dovremmo semplicemente assumere le difficoltà e tentare di vincerle nella migliore maniera possibile, senza recriminarci per i risultati.

2. La ricerca della riaffermazione. Se ogni volta che affrontiamo un problema dobbiamo ricorrere ad un'altra persona perché la risolva al posto nostro, non saremo mai in grado di farci valere da soli. Cercare la riaffermazione può risultare in alcuni casi una buona strategia e senza dubbio ci fa sentire bene, ma quando si trasforma in uno stile con il quale affrontiamo ogni difficoltà ci crea solo insicurezza.

Ovviamente, quando non abbiamo più una persona che ci consola e che ci riaffermi, sentiremo come se la terra ci venisse meno sotto i piedi e svilupperemo una enorme ansia. Infatti, con molta probabilità questa è una delle cause principali dell’elevato numero di suicidi che si stanno verificando ai nostri giorni.




3. La distrazione. Viviamo nell’era della distrazione, praticamente tutto ciò che ci sta intorno è una distrazione dall’essenza. E a tutti noi risulta molto più comodo distrarci che affrontare le nostre responsabilità. Tuttavia, se ti distrai da ciò che è essenziale terminerai per non realizzare i tuoi obiettivi e questa è precisamente una delle cause principali dell’ansia.

Se ti sei posto una meta devi semplicemente concentrarti sul percorso per raggiungerla, evitando tutte le distrazioni che appaiono lungo il cammino. Se ti siedi al computer per scrivere un documento importante dimentica le reti sociali e la posta elettronica; se hai programmato di lasciare il lavoro dipendente per avviare la tua attività autonoma, dimentica tutte le proposte inutili che ti faranno solo perdere tempo e dedicati solo al tuo obiettivo.

4. Il controllo permanente. Molte persone sono ansiose perché si sentono ansiose. Adesso vi spiego questo gioco di parole: significa che si controllano costantemente alla ricerca dei sintomi dell’ansia e, quando li trovano, hanno paura degli stessi e delle loro conseguenze. Si tratta di un circolo vizioso nel quale l’ansia genera ancora più ansia.

Infine, se sei ansioso e per tanto che cerchi non trovi la cause del tuo stato, semplicemente tenta di cambiare attività e non pensarci più. Ricorda che tutte quelle sensazioni nelle quali si concentra il nostro pensiero tendono ad ingigantirsi. Si tratta di un meccanismo simile a quello del dolore fisico, se noi ci concentriamo nello stesso questo aumenterà; se invece iniziamo una nuova attività sulla quale sposteremo la nostra attenzione, diminuirà.

5. L’importanza delle piccole cose. Molte volte quando ci chiediamo cosa causa l’ansia scopriamo che sono quelle piccole cose alle quali diamo in realtà poca importanza. Ci preoccupiamo per molti dettagli della quotidianità che non sono significativi ma che ci causano una forte tensione. Se sei tra queste persone dovrai imparare a passare sopra a queste piccole cose e concentrarti in quelle che sono davvero importanti. In questo modo non sprecherai tempo ed energia.

Probabilmente se sei una persona ansiosa questi comportamenti ti risulteranno familiari. Se fai veramente tua questa “dieta per l’ansia” e sei costante nella stessa, potrai sperimentare come la tensione quotidiana andrà lentamente scomparendo.

CONDIVIDI

Continua ad alimentare i tuoi neuroni

Ansia: Cause e comportamenti da evitare
4/ 5
Oleh
Invert

Jennifer Delgado Suárez

Psicologa di professione e per passione, mi dedico a dar forma e contenuto alle parole. Scopri i miei libri

ALIMENTA I TUOI NEURONI

La psicologia sotto una nuova luce...

Vedi i Commenti
Nascondi i Commenti

Prima di scrivere un commento leggi queste regole:
-Non scrivere commenti offensivi o a scopo pubblicitario.
-Sii conciso, non fare commenti troppo lunghi.
-Rispetta il tema del post.
-Non scrivere in maiuscolo, sarebbe come se stessi gridando.
-Il commento non sarà pubblicato immediatamente perché verrà moderato, abbi un poco di pazienza.
Tutti i commenti che non rispetteranno questi requisiti fondamentali saranno eliminati. Non si tratta di una questione personale ma piuttosto si cerca di preservare lo stile del blog.
Grazie per condividere la tua esperienza!

Vedi EmoticonsNascondi Emoticons