21 agosto 2013

Le foto nel profilo di Facebook: Cosa dicono di noi?

Da quando esiste la macchina fotografica, soprattutto dopo che sono apparse le prime fotocamere digitali, tutti siamo stati presi dall’euforia di catturare ogni istante significativo della nostra vita. Infatti, una delle funzioni psicologiche delle foto è proprio quella di preservare la memoria autobiografica, una memoria permanente di ciò che siamo stati e che abbiamo fatto.

Ad ogni modo, non è tutto così semplice. Davanti all’obiettivo ci sentiamo osservati e questo fa sì che, in un modo o nell’atro, ci mettiamo in posa. Consapevolmente o meno, tentiamo di proiettare un’immagine positiva di noi stessi. Chiaro, nessuno vorrebbe venire male in una foto! Per questo motivo non sono pochi gli psicologi che affermano che dietro ad una foto si nasconde tutto un mondo da scoprire.

Nelle reti sociali come Facebook, attraverso le foto si snocciola la storia della nostra vita, attraverso le quali i nostri amici ci possono seguire passo dopo passo. Tuttavia, una delle più importanti è senza dubbio la foto del profilo. Perché abbiamo scelto proprio questa e non un'altra? Cosa dice di noi questa foto?

Il background culturale

Che tipo di foto avete nel vostro profilo di Facebook? Si tratta di un’immagine ravvicinata del vostro volto che non lascia intravedere nulla dello sfondo? O piuttosto si tratta di una foto dove vi si vede rimpiccioliti ed è il contesto che risalta? La scelta di una foto rispetto ad un’altra dipenderebbe dalla vostra cultura di origine, o almeno questo è quanto sostengono alcuni ricercatori delle università dell’Illinois e dell’Università Nazionale di Taiwan.

Questi studiosi hanno analizzato 200 profili di Facebook, la metà dei quali corrispondevano a cittadini statunitensi mentre l’altra metà erano cittadini di Taiwan. Il lato interessante dato dalla ricerca fu che si riscontrarono corrispondenze culturali indipendentemente dal contesto della foto.

Le persone originarie di Taiwan tendevano ad optare per immagini nelle quali si notava bene il contesto mentre che i cittadini statunitensi preferivano foto dove si vedevano meglio i volti a scapito del contesto.

Per verificare questi risultati si è sviluppato un secondo studio coinvolgendo un campionario più vasto. Ancora una volta, si sono apprezzate le stesse differenze. Inoltre, va sottolineato che uno studio precedente, realizzato nel 2010 con più di 300 studenti statunitensi, aveva già dato risultati simili.

Curiosamente, uno studio precedente realizzato con la tecnica di “eye tracking” (che permette di tracciare come si muovono gli occhi mentre osservano gli oggetti), dimostrò che le persone di cultura occidentale, osservando un ritratto, tendono a fissarsi insistentemente nel volto mentre che le persone di cultura orientale passano più tempo analizzando i dettagli del contesto.

I ricercatori non danno nessuna spiegazione conclusiva ma le cause di queste differenze potrebbero essere diverse. Per esempio, la tendenza della cultura occidentale a fissarsi nell’individuo più che nella società o il tentativo di proteggere la privacy ed offrire solo i dettagli imprescindibili trascurando completamente il contesto. O forse solo una tendenza occulta che porta verso il narcisismo?

Alcuni esempi

Diamo uno sguardo più da vicino ad alcuni esempi classici di foto che appaiono normalmente nei profili di Facebook. Chiaro, devo sottolineare che queste interpretazioni non devono venire prese troppo seriamente visto che sono solo delle generalizzazioni.

1. Perfettamente centrata: Sei un adulto maturo con fiducia in te stesso ma forse un poco annoiato.



2. Ritratto a distanza: Non desideri rivelare la tua personalità, sei timido e riservato. Probabilmente nascondi qualche difetto fisico che non vuoi mostrare.



3. Foto di quando eri bambino: Pensi che il tuo passato sia la parte migliore della tua vita, provi una forte nostalgia per il passato e probabilmente continui ad ascoltare la stessa musica da decenni o usi sempre gli stessi vestiti. Definitivamente, non vuoi cambiare.



4. Foto del bambino senza il padre: Probabilmente pensi che avere un bambino è stata la cosa più importante che abbia mai realizzato nella tua vita. Ed essere genitore è bello, ma ricordati che sei anche molto di più di questo.



5. Foto del matrimonio: Desideri dare l’impressione di essere una persona adulta e matura che sa assumersi le sue responsabilità. Ma … lo sei davvero?



6. Foto in coppia: Indica che l’altra persona è enormemente importante per te. Probabilmente saresti disposto a fare qualsiasi cosa pur di mantenere la relazione perché non riesci ad immaginarti la vita senza l’altro.



7. Foto di un personaggio fittizio: Non desideri rivelare la tua vera identità o sei di quelle persone che si lasciano trasportare facilmente dalle opinioni degli altri. Non ti interessa far valere i tuoi criteri e le tue opinioni.



8. Caricatura: Questa scelta si può interpretare in due modi: come un tentativo di mantenere le distanze o come una persona che non si prende davvero sul serio.



9. Foto artistica: Normalmente sono in bianco e nero ed hanno come obiettivo di gridare al mondo che siete un pittore, uno scrittore o un poeta. Ma … lo siete davvero?



10. Foto di una festa con gli amici: Probabilmente indica una persona suggestionabile che si piega facilmente ai desideri del gruppo e che desidera offrire un’immagine di se estroversa e aperta alle nuove esperienze.



Se ti restano dei dubbi …

Uno studio realizzato dall’Università del Texas, ha organizzato un esperimento molto semplice ma geniale. Si è chiesto ad una serie di studenti di valutare il profilo di cinque persone nuove che avevano appena conosciuto Facebook e che tentavano di offrire la maggior quantità possibile di dati relativi alla loro personalità.

In seguito, i ricercatori contattarono le persone in questione e le sottoposero ad un test di personalità. Sorprendentemente, il profilo di Facebook fu di gran aiuto. Chi dovette descrivere la personalità di queste persone non si sbagliò di tanto, soprattutto nelle caratteristiche relative a introversione/estroversione, la stabilità emotiva e l’apertura alle nuove esperienze.


Fuentes:
Huang, C., and Park, D. (2012). Cultural influences on Facebook photographs. 
International Journal of Psychology; 1-10.
Mendelson, A.
L.& Papacharissi, Z. (2010) Lookatus:

CollectiveNarcissisminCollegeStudentFacebookPhotoGalleries. TheNetworkedSelf:Identity,CommunityandCultureonSocialNetwork Sites. Routledge: ZiziPapacharissi.
Gosling, S. D.; Gaddis, S. & Vazire, S. (2007) Personality Impressions Based on Facebook Profiles. I
n:ICWSM.

CONDIVIDI

Continua ad alimentare i tuoi neuroni

Le foto nel profilo di Facebook: Cosa dicono di noi?
4/ 5
Oleh
Invert

Jennifer Delgado Suárez

Psicologa di professione e per passione, mi dedico a dar forma e contenuto alle parole. Scopri i miei libri

ALIMENTA I TUOI NEURONI

La psicologia sotto una nuova luce...

Vedi i Commenti
Nascondi i Commenti

2 commmenti

Interessante studio!
Mi piacerebbe avere una risposta ad una foto di un profilo visto oggi ,ma non so se riuscirò ad averla!
comunque la domanda è questa: che significato può avere che una donna metta come immagine del suo profilo, la foto del figlio con solo mezzo volto (sx frontalmente guardando)???

Bella domanda Gianfranco!
Impossibile dare una riposta senza conoscere bene la persona, ma grandi linee vale il concetto secondo cui la madre mette la foto del figlio perche in questa fase della sua vita lui è la cosa più importante per lei. La foto a metá potrebbe solo essere un tentativo di distinguersi, provare ad essere originale, rispetto ai milioni di foto di bambini tutte uguali...

Prima di scrivere un commento leggi queste regole:
-Non scrivere commenti offensivi o a scopo pubblicitario.
-Sii conciso, non fare commenti troppo lunghi.
-Rispetta il tema del post.
-Non scrivere in maiuscolo, sarebbe come se stessi gridando.
-Il commento non sarà pubblicato immediatamente perché verrà moderato, abbi un poco di pazienza.
Tutti i commenti che non rispetteranno questi requisiti fondamentali saranno eliminati. Non si tratta di una questione personale ma piuttosto si cerca di preservare lo stile del blog.
Grazie per condividere la tua esperienza!

Vedi EmoticonsNascondi Emoticons