19 agosto 2013

Le caricature: che illusione nascondono?

Sappiamo bene che i nostri sensi tendono a giocarci dei brutti scherzi. Ad ogni modo, a volte ci sorprendiamo comunque vedendo quanto possono arrivare ad essere inesatti e manipolabili. É il caso dell’illusione ottica dei volti grotteschi.

Per averne una prova è sufficiente osservare questo video fissando lo sguardo nella croce centrale.



Sicuramente avrete percepito che, dopo alcuni fotogrammi, i volti iniziano a distorcersi fino a trasformarsi in caricature. Tuttavia, nessuna di queste immagini è stata manipolata anche se, ovviamente, il grado di distorsione sarà maggiore in quei volti che presentano alcune caratteristiche distintive, come un mento prominente o un naso ingombrante.

Questa distorsione è denominata “illusione dei volti grotteschi” ed è stata descritta per la prima volta nel 2011 da alcuni psicologi dell’Università del Queensland. Esistono tre fattori essenziali perché possa prodursi questa illusione:

1. Che i volti passino molto velocemente.
2. Che i volti siano centrati; cioè, che occhi e naso di ogni immagine siano alla stessa altezza.
3. Che li osserviamo utilizzando la visione periferica.

Infatti, se si riproduce questa stessa sequenza di immagini in modo più lento, l’effetto è meno percettibile e se si introduce un fotogramma nero tra una immagine e l’altra, allora scompare completamente.

Ma … perché la nostra percezione ci inganna in questo modo?

Il problema risiede nella tendenza innata a interpretare la realtà facendo confronti. Questo significa che vedendo una nuova coppia di volti, il nostro cervello li paragona con la coppia anteriore risaltando i tratti più differenti. Insomma, se prima abbiamo visto un volto con il naso piccolo e il seguente ha un naso prominente, quest’ultimo acquisterà proporzioni ancor maggiori fino a trasformarsi in una caricatura.

Va sottolineato che questa curiosa illusione ha le sue radici in un esperimento sviluppato nel 2010. Secondo questo studio, quando vediamo volti distorti per alcuni secondi, in seguito abbiamo la tendenza a vedere volti allegri, tristi, più lunghi o ampi anche quando in realtà si tratta di volti neutrali. Insomma, il nostro cervello ci gioca sempre brutti scherzi, più di quanti non siamo disposti a riconoscere.

Fonte:
Tangen, J. M. et. Al. (2011) Flashed face distortion effect: grotesque faces from relative spaces.Perception; 40(5):628-630.

CONDIVIDI

Continua ad alimentare i tuoi neuroni

Le caricature: che illusione nascondono?
4/ 5
Oleh
Invert

Jennifer Delgado Suárez

Psicologa di professione e per passione, mi dedico a dar forma e contenuto alle parole. Scopri i miei libri

ALIMENTA I TUOI NEURONI

La psicologia sotto una nuova luce...

Vedi i Commenti
Nascondi i Commenti

Prima di scrivere un commento leggi queste regole:
-Non scrivere commenti offensivi o a scopo pubblicitario.
-Sii conciso, non fare commenti troppo lunghi.
-Rispetta il tema del post.
-Non scrivere in maiuscolo, sarebbe come se stessi gridando.
-Il commento non sarà pubblicato immediatamente perché verrà moderato, abbi un poco di pazienza.
Tutti i commenti che non rispetteranno questi requisiti fondamentali saranno eliminati. Non si tratta di una questione personale ma piuttosto si cerca di preservare lo stile del blog.
Grazie per condividere la tua esperienza!

Vedi EmoticonsNascondi Emoticons