30 agosto 2013

Intelligenza: Si può allenare?

Per molti anni si è creduto che l’intelligenza fosse una capacità innata, qualcosa come un dono che si ha o meno. Non si contemplava la possibilità che si potesse migliorare e sviluppare. Ad ogni modo, negli ultimi anni si sono realizzate diverse ricerche che dimostrano che l’intelligenza, come qualsiasi altra capacità, si può sviluppare.

Infatti, da un po’ di tempo, la Psicologia ha smesso di considerare l’intelligenza come una categoria unica ed ora si fa riferimento all’Intelligenza Fluida e all’Intelligenza Cristallizzata, quest’ultima implica tutta una serie di informazioni che abbiamo immagazzinato durante il tempo e come utilizziamo le abilità apprese.

Si conosce che l’intelligenza cristallizzata normalmente cresce nella stessa misura in cui invecchiamo mentre che l’intelligenza fluida giunge al suo massimo splendore durante gli anni dell’università per diminuire quindi gradualmente.

Tuttavia, uno studio realizzato nel 2008 dall’Università del Maryland, ha mostrato che le persone che furono sottoposte ad un allenamento molto semplice basato in un gioco per computer, mostravano un sostanziale miglioramento della loro capacità cognitiva, esattamente nell’intelligenza fluida: la capacità di risolvere problemi nuovi, apprendere, ragionare, vedere le connessioni e per arrivare al fondo delle cose.

Ovviamente, non mancano i detrattori, che continuano affermando che l’intelligenza fluida non si può sviluppare durante la vita. Questi psicologi adducono che nella stessa misura in cui si invecchia, scegliamo di utilizzare sempre più frequentemente le soluzioni che ci sono risultate utili in passato e non tentiamo di cercare nuove alternative. Allo stesso tempo, la conoscenza del mondo e delle relazioni logiche, agisce da barriera impedendoci di vedere nuove connessioni tra le cose.

Ad ogni modo, è certo che se facciamo della curiosità un modello di vita, avremo grandi probabilità di trovare nuove relazioni tra le cose, essere più creativi e, infine, aumentare la nostra intelligenza fluida. In realtà, per allenare l’intelligenza non abbiamo bisogno del Nintendo e neppure di un allenatore speciale, ma solo della giusta motivazione e di trovare un modo divertente per farlo.

Fonte:
Jaeggi, S. M. et. Al. (2008) Improving Fluid Intelligence With Training on Working Memory. Proceedings of the National Academy of Sciences of the United States of America; 105(19): 6829–6833.

CONDIVIDI

Continua ad alimentare i tuoi neuroni

Intelligenza: Si può allenare?
4/ 5
Oleh
Invert

Jennifer Delgado Suárez

Psicologa di professione e per passione, mi dedico a dar forma e contenuto alle parole. Scopri i miei libri

ALIMENTA I TUOI NEURONI

La psicologia sotto una nuova luce...

Vedi i Commenti
Nascondi i Commenti

Prima di scrivere un commento leggi queste regole:
-Non scrivere commenti offensivi o a scopo pubblicitario.
-Sii conciso, non fare commenti troppo lunghi.
-Rispetta il tema del post.
-Non scrivere in maiuscolo, sarebbe come se stessi gridando.
-Il commento non sarà pubblicato immediatamente perché verrà moderato, abbi un poco di pazienza.
Tutti i commenti che non rispetteranno questi requisiti fondamentali saranno eliminati. Non si tratta di una questione personale ma piuttosto si cerca di preservare lo stile del blog.
Grazie per condividere la tua esperienza!

Vedi EmoticonsNascondi Emoticons