11 giugno 2013

Le bugie dei bambini



I bambini sono l’eterno esempio e il simbolo della verità più pura. O almeno questo si credeva fino a non molto tempo fa, perché oggi gli scienziati assicurano che alla tenera età di tre anni sono già capaci di comprendere le emozioni degli altri e … di dire bugie! Anche se tuttavia vi sono alcuni psicologi che assicurano che i bambini non mentono ma piuttosto confondono la realtà con la fantasia.

In un modo o nell’altro noi adulti potremmo pensare che sia facilissimo scoprire le menzogne dei bambini, ma a dire il vero, non è proprio così. Soprattutto quando i piccoli non sono più così piccoli. Questo almeno è quanto afferma Stromwall, un ricercatore che ha scoperto che la maggior parte degli adulti è incapace di rilevare quando i bambini mentono.

Per realizzare l’esperimento si sono presi 13 bambini in età compresa tra 11 e 13 anni e si è detto loro che sarebbero stati intervistati in merito a due diversi fatti: uno che gli era accaduto realmente e un secondo completamente fittizio. Il loro compito era quello di commentare entrambi i fatti come se li avessero realmente esperimentati.

In seguito vennero intervistati da persone che non conoscevano quali fossero le esperienze reali e quali no. Il loro unico compito era quello di chiedere loro delle due diverse esperienze. Alla metà dei bambini venne data l’opportunità di preparare il proprio discorso in merito al fatto che non avevano mai vissuto mentre che l’altra metà doveva mentire spontaneamente.

I bambini vennero ripresi con delle videocamere durante le interviste ed i video vennero mostrati ad altri 60 adulti. Questi dovevano identificare quale fosse la storia vera e quale la bugia. I risultati? Le persone identificarono la storia certa solo nel 51,5% dei racconti anche se i risultati furono leggermente migliori nel caso delle bugie improvvisate, le quali vennero identificate nel 55,6% dei casi.

Perché non si ottennero punteggi più elevati? Semplicemente a causa del fatto che i bambini erano capaci di anticipare le strategie di rilevazione delle menzogne da parte degli adulti. I 60 adulti rivelarono che una delle loro strategie per scoprire le bugie consisteva nell’incontrare la mancanza di dettagli nelle storie. Da parte loro, i bambini si basavano in esperienze similari che avevano ascoltato da altri, così che, erano particolarmente prolissi nei dettagli. Un’altra strategia per rilevare le menzogne utilizzata dagli adulti consisteva nel rilevare sintomi di nervosismo. Una strategia utilizzata dai bambini per coprire le menzogne era di mantenere la calma in qualsiasi momento.

Senza ombra di dubbio uno studio interessante, che smonta alcuni miti relativi alla relazione tra bambini e adulti. Anche se naturalmente, nel caso che si conosca dei bambini tutta la teoria si smonta, dato che ci si basa nella conoscenza del loro comportamento quotidiano e non in strategie per rilevare menzogne.
 



Fonte:
Stromwall, L.A.; Granhag, P.A. & Landstrom, S. (2007) Children´s prepared and unprepared lies: Can adults see through their strategies? Applied Cognitive Psychology, 21: 457-471.

CONDIVIDI

Continua ad alimentare i tuoi neuroni

Le bugie dei bambini
4/ 5
Oleh
Invert

Jennifer Delgado Suárez

Psicologa di professione e per passione, mi dedico a dar forma e contenuto alle parole. Scopri i miei libri

ALIMENTA I TUOI NEURONI

La psicologia sotto una nuova luce...

Vedi i Commenti
Nascondi i Commenti

Prima di scrivere un commento leggi queste regole:
-Non scrivere commenti offensivi o a scopo pubblicitario.
-Sii conciso, non fare commenti troppo lunghi.
-Rispetta il tema del post.
-Non scrivere in maiuscolo, sarebbe come se stessi gridando.
-Il commento non sarà pubblicato immediatamente perché verrà moderato, abbi un poco di pazienza.
Tutti i commenti che non rispetteranno questi requisiti fondamentali saranno eliminati. Non si tratta di una questione personale ma piuttosto si cerca di preservare lo stile del blog.
Grazie per condividere la tua esperienza!

Vedi EmoticonsNascondi Emoticons