12 dicembre 2012

Creatività: aumentarla con le emozioni positive


Avete notato che quando un oggetto vi piace tendete ad avvicinarlo a voi? Per esempio, in un negozio d’abbigliamento tocchiamo solo i capi che ci piacciono realmente e lo stesso accade in libreria con i libri.

Secondo Friedman e Forster, l’azione di spostare un oggetto verso di noi o allontanarlo, è strettamente vincolata alle sensazioni positive o negative che sperimentiamo verso l’oggetto stesso. Fino a qui niente di nuovo, ma questi psicologi affermano che avvicinare un oggetto a noi potrebbe contribuire ad aumentare la creatività.

Per dimostrare questa ipotesi i ricercatori hanno realizzato sette esperimenti, chiedendo essenzialmente alla metà dei partecipanti che avvicinassero a loro un oggetto mentre che all’altra metà venne chiesto che appogiassero la mano sullo stesso e lo allontanassero con un gesto di repulsione.

In seguito i partecipanti vennero sottoposti a diversi test. In uno di questi si valutava il loro stato d’animo e in altri si valutava la creatività relativamente all’oggetto. Per esempio, veniva loro chiesto che immaginassero diverse funzioni per l’oggetto in questione. Curiosamente, fu possibile riscontrare che coloro che avvicinavano l’oggetto a loro stessi avevano un umore più positivo, erano più creativi e mostravano una varietà maggiore di idee interessanti. Perchè?

Secondo il modello di regolazione cognitiva sviluppato da Shwarz e Bless, le emozioni positive sono indice del fatto che tutto va bene (gli obiettivi non sono minacciati e non si necessita di una azione specifica). Pertanto, queste persone si sentiranno sicure ed avranno una maggiore tendenza ad assumersi dei rischi e ad esplorare nuove alternative; ciò favorisce un pensiero più creativo.

Al contrario, se le persone sperimentano emozioni negative, si sentiranno minacciate così che assumeranno un atteggiamento molto più riservato e attento. Ovviamente, questa attitudine non favorisce la creatività perchè le persone che hanno paura non vorranno affrontare nuovi rischi e tantomeno cercare cammini alternativi, desidereranno solo cercare una soluzione rapida che li faccia sentire meglio.

Riassumendo, avvicinare un oggetto a noi può non solo contribuire a migliorare il nostro stato d’animo (sempre che non si tratti di un oggetto sgradevole) ma anche aumentare la nostra creatività.

Fonti:
Friedman, R. S. & Förster, J. (2000) The effects of approach and avoidance motor actions on the elements of creative insight. Journal of Personality and Social Psychology; 79(4): 477-492.
Schwarz, N. & Bless, H. (1991) Happy and mindless, but sad and smart? The impact of affective states on analytic reasoning. En: Emotion and social judgments (55-71). Oxford: Pergamon.

CONDIVIDI

Continua ad alimentare i tuoi neuroni

Creatività: aumentarla con le emozioni positive
4/ 5
Oleh
Invert

Jennifer Delgado Suárez

Psicologa di professione e per passione, mi dedico a dar forma e contenuto alle parole. Scopri i miei libri

ALIMENTA I TUOI NEURONI

La psicologia sotto una nuova luce...

Vedi i Commenti
Nascondi i Commenti

Prima di scrivere un commento leggi queste regole:
-Non scrivere commenti offensivi o a scopo pubblicitario.
-Sii conciso, non fare commenti troppo lunghi.
-Rispetta il tema del post.
-Non scrivere in maiuscolo, sarebbe come se stessi gridando.
-Il commento non sarà pubblicato immediatamente perché verrà moderato, abbi un poco di pazienza.
Tutti i commenti che non rispetteranno questi requisiti fondamentali saranno eliminati. Non si tratta di una questione personale ma piuttosto si cerca di preservare lo stile del blog.
Grazie per condividere la tua esperienza!

Vedi EmoticonsNascondi Emoticons