11 luglio 2011

Trauma Post-Elettorale: disturbo reale o creazione dei media?


Un disturbo spesso dimenticato che ritorna ogni volta che in un paese si tengono le elezioni e che ha fatto parlare di se agli inizi del 2000. Il Trauma Post-Elettorale. Potrei dire senza paura di sbagliare che questo disturbo riunisce più cause mediatiche che nosologiche.

Il Trauma Post-Elettorale o PESTS (dalla sigla inglese) è un disturbo che ha colpito, per esempio, molti seguitori dello sconfitto senatore Kerry, nello stato della Florida, e ricorda (semplice casualità?) il Disturbo da Stress Post-traumatico.

Tra i sintomi principali si incontrano: isolamento, ira, irritabilità, disinteresse, amarezza, principio di anoressia, insonnia, incubi ed eccessive preoccupazioni relative al futuro del paese.

Vi sono alcuni psicoterapeuti nordamericani che hanno esperienza nel trattamento di questo disturbo così, una volta terminate le elezioni, i loro ambulatori si riempiono di un numero considerevole di vittime tutte seguaci del partito perdente, le quali vengono normalmente trattate con l’ipnosi. Anche in asia, secondo il quotidiano Asia Times Online, i dottori riconoscono che dopo la chiusura dei seggi il numero di persone diagnosticate di ansia o depressione aumenta del 10%.

Realmente ci troviamo di fronte ad uno “sviluppo” o ad una “evoluzione” dell’idea del comune trauma psichico, fenomeno conosciuto tra gli psicologi come: Disturbo da Stress Post-traumatico. Infatti, alcuni studiosi del fenomeno come Summerfield hanno suggerito che si tratta di una entità elaborata non soltanto a partire da idee psichiatriche ma anche sostenuta da elementi sociopolitici, per questo motivo si mette in discussione la sua esistenza.

Per comprendere questo disturbo basta sapere che un fenomeno simile al Trauma Post-Elettorale venne osservato tra i fans quando le loro squadre di calcio furono eliminate dalle serie più importanti. Uno studio molto interessante sviluppato dall’Università di Nottingham Trent, rivelò che tra i fans delle squadre di calcio si riscontrava un notevole stress psicologico dopo le sconfitte totali in campionato. Sindrome da Trauma Post-Partita sarebbe la categoria più appropriata? Traete le vostre conclusioni...

Di sicuro, non posso evitare di terminare questa riflessione ricordando una storia nella quale gli alieni che avevano la missione di studiare il comportamento umano si cheidevano: Perchè impiegare tanta energia durante una campagna elettorale se comunque, dopo, tutto contiunua ed essere uguale a prima?


Fonti:
Summerfield, D. (2001) The invention of post-traumatic stress disorder and the social usefulness of a psychiatric category. BMJ; 322:95-98.
Banyard, P. & Shevlin, M. (2001) Responses of football fans to relegation of their team from the English Premier League: PTS? Ir J Psych Med; 18: 66-67.
Neumann, R. (2004) The Scourge of PESTS. En: AlterNet.

CONDIVIDI

Continua ad alimentare i tuoi neuroni

Trauma Post-Elettorale: disturbo reale o creazione dei media?
4/ 5
Oleh
Invert

Jennifer Delgado Suárez

Psicologa di professione e per passione, mi dedico a dar forma e contenuto alle parole. Scopri i miei libri

ALIMENTA I TUOI NEURONI

La psicologia sotto una nuova luce...

Vedi i Commenti
Nascondi i Commenti

Prima di scrivere un commento leggi queste regole:
-Non scrivere commenti offensivi o a scopo pubblicitario.
-Sii conciso, non fare commenti troppo lunghi.
-Rispetta il tema del post.
-Non scrivere in maiuscolo, sarebbe come se stessi gridando.
-Il commento non sarà pubblicato immediatamente perché verrà moderato, abbi un poco di pazienza.
Tutti i commenti che non rispetteranno questi requisiti fondamentali saranno eliminati. Non si tratta di una questione personale ma piuttosto si cerca di preservare lo stile del blog.
Grazie per condividere la tua esperienza!

Vedi EmoticonsNascondi Emoticons