26 luglio 2011

Intelligenza sessuale


In seguito al boom delle sette intelligenze proposte da Gardner non è per nulla strano che anche alcuni psicologi facciano riferimento all’Intelligenza Sessuale.

Alcuni ricercatori dell’Università del Massachusset analizzarono un totale di persone e implementarono un profilo di soddisfazione sessuale sperimentata.

I risultati sono abbastanza interessanti, almeno per me:

- Negli USA il 42% degli intervistati manca di desiderio sessuale.

- Il 57% riconosce di essere incapace di giungere all’orgasmo.

- Intorno ad un terzo degli intervistati affermò che molto spesso il sesso non gli da piacere.

E se questo non bastasse, in materia di disfunzioni sessuali si scoprì che:

- Il 50% delle donne in età comprese tra i 18 ed i 29 anni dichiara che il coito le risulta doloroso.

- Il 33% degli uomini nella stessa fase di età dichiara di avere difficoltà nel mantenere l’erezione.

Di fronte a questi risultati Conrad e Milburn ci propongono di metterci alla ricerca di una vita sessuale più piena attraverso il potenziamento dell’Intelligenza Sessuale. Questa intelligenza non sarebbe nient’altro che la capacità di esprimerci liberamente in ambito sessuale, cercando la nostra soddisfazione a partire da una relazione aperta con il nostro partner e basandoci in una profonda auto-conoscenza sessuale.

Quali sarebbero i passi da seguire per essere intelligenti sessualmente?

- Eliminare gli stereotipi sessuali. Anche se oggi abbiamo accesso ad una maggiore quantità d’informazione in merito alla sessualità rispetto ad alcuni decenni fa, certo è che gli stereotipi continuano a lasciare il segno nel nostro comportamento e nelle preferenze sessuali. Attraverso i mezzi di comunicazione continuano ad essere diffusi alcuni miti in merito alla sessualità che noi assumiamo involontariamente in modo acritico, e se a questo aggiungiamo le credenze che ci ha trasmesso l’ambiente familiare quando eravamo molto giovani, allora non è strano che la nostra sessualità sia piena di inibizioni e condizionamenti culturali che ci impediscono di goderne il più possibile. Il primo passo per poter sviluppare una Intelligenza Sessuale è quello di scoprire queste barriere eminentemente psicologiche e lavorare per eliminarle.

- Ottenere una profonda auto-conoscenza sessuale. Molte volte non sappiamo con certezza cosa ci risulta più eccitante in materia di sessualità semplicemente perchè non abbiamo oltrepassato molte delle barriere stabilite dalle paure nelle quali siamo cresciuti. Così, Conrad e Milburn affermano che una persona con un certo grado di Intelligenza Sessuale deve immergersi nel mondo dei suoi desideri e delle necessità più intime. Si tratterebbe di una sorta di “coscienza dell’Io sessuale più recondito”, una accettazione di questi pensieri e fantasie costantemente repressi.

- Aprirsi all’altro. Comunicare con il partner rendendolo partecipe dei nostri desideri e delle fantasie ma anche delle nostre paure, inibizioni e aspettative. Si tratta di condividere tutto ciò che ci può avvicinare all’altro pemrettendoci così di vivere una sessualità di coppia più piena.

Naturalmente, questi passi sono solo una sintesi molto ristretta della teoria di Conrad e Milburn. Personalmente mi sembra un concetto un tantino strappato per i capelli, nel quale si mescolano i principi più antichi della terapia sessuale con la teoria di Goleman in merito all’Intelligenza Emozionale. Probabilmente il ragionamento che ha condotto a questa idea sarebbe qualcosa come: se esiste una Intelligenza Ecologica perchè non dovrebbe esistere una Intelligenza Sessuale? Dopo tutto l’intelligenza non è altro che una potenzialità da svilupparsi che ci permette di reagire in modo efficace agli stimoli dell’ambiente circostante.

A parte i detrattori di questo concetto (che sono tanti, ed ai quali mi aggiungo anch’io dal pnto di vista della teoria scientifica), considero che; sempre che le persone mettano in pratica qualsiasi teoria e questa faciliti loro la crescita personale, una maggiore auto-conoscenza, sentirsi più liberi e pienamente soddisfatti nel loro corpo e con le loro risorse psicologiche, allora questa teoria può andare a riempire le pagine dei manuali psicologici.

Fonte:
Conrad, S. D., & Milburn, M. A. (2001) Sexual Intelligence. New York: Crown.

CONDIVIDI

Continua ad alimentare i tuoi neuroni

Intelligenza sessuale
4/ 5
Oleh
Invert

Jennifer Delgado Suárez

Psicologa di professione e per passione, mi dedico a dar forma e contenuto alle parole. Scopri i miei libri

ALIMENTA I TUOI NEURONI

La psicologia sotto una nuova luce...

Vedi i Commenti
Nascondi i Commenti

Prima di scrivere un commento leggi queste regole:
-Non scrivere commenti offensivi o a scopo pubblicitario.
-Sii conciso, non fare commenti troppo lunghi.
-Rispetta il tema del post.
-Non scrivere in maiuscolo, sarebbe come se stessi gridando.
-Il commento non sarà pubblicato immediatamente perché verrà moderato, abbi un poco di pazienza.
Tutti i commenti che non rispetteranno questi requisiti fondamentali saranno eliminati. Non si tratta di una questione personale ma piuttosto si cerca di preservare lo stile del blog.
Grazie per condividere la tua esperienza!

Vedi EmoticonsNascondi Emoticons