21 marzo 2011

Cercare informazione in rete può influenzare cognizione ed emotività

Mediamente il 73% degli adulti nord-americani utilizza internet, la metà di loro usa il web per cercare informazioni attraverso i motori di ricerca mentre il 38% lo utilizza solo per passare il tempo, come distrazione.

Uno studio recente dell’Università del Missouri ha evidenziato che i lettori hanno la tendenza a comprendere, ricordare e rispondere emotivamente meglio al materiale trovato attraverso i motori di ricerca piuttosto che agli articoli che incontrano mentre navigano in rete.

I ricercatori esaminarono come i metodi di acquisizione delle informazioni influiscono sulle risposte emotive quando si leggono nuove storie. Venne monitorato il ritmo cardiaco, i cambiamenti della pelle e della muscolatura facciale mentre i partecipanti leggevano notizie negative. Così, si riscontrò che i contenuti spiacevoli favorivano risposte emotive molto più forti quando i lettori leggevano informazioni ottenute attraverso i motori di ricerca rispetto alle informazioni incontrate casualmente. Un effetto simile si evidenziava nella comprensione e nella memoria.

Si concluse che il mezzo grazie al quale la persona accede al messaggio è essenziale per l’influenza cognitiva ed emotiva che lo stesso può esercitare. Questi risultati hanno un impatto molto alto nelle campagne pubblicitarie, che sempre più spesso si stanno interessando alla rete delle reti, e di sicuro in futuro saranno molto più attente nel situare pubblicità in quei siti che sono megli indicizzati in Google.

Anche se i ricercatori non danno una risposta definitiva al fenomeno, credo che i risultati dipendano dal fatto che quando si incontra un informazione attraverso il motore di ricerca alla base vi è un intenzione specifica, la quale aumenta la nostra attenzione in merito al contenuto che leggiamo. Al contrario, quando troviamo l’informazione per caso, anche se può risultarci interessante, all’inizio non vi prestiamo lo stesso livello di attenzione così che, l’effetto emotivo o cognitivo sarà molto minore.

Fonte:
University of Missouri-Columbia (2009, Noviembre). Internet Search Process Affects Cognition, Emotion. ScienceDaily. En: http://www.sciencedaily.com¬ /releases/2009/11/091104132812.htm

CONDIVIDI

Continua ad alimentare i tuoi neuroni

Cercare informazione in rete può influenzare cognizione ed emotività
4/ 5
Oleh
Invert

Jennifer Delgado Suárez

Psicologa di professione e per passione, mi dedico a dar forma e contenuto alle parole. Scopri i miei libri

ALIMENTA I TUOI NEURONI

La psicologia sotto una nuova luce...

Vedi i Commenti
Nascondi i Commenti

Prima di scrivere un commento leggi queste regole:
-Non scrivere commenti offensivi o a scopo pubblicitario.
-Sii conciso, non fare commenti troppo lunghi.
-Rispetta il tema del post.
-Non scrivere in maiuscolo, sarebbe come se stessi gridando.
-Il commento non sarà pubblicato immediatamente perché verrà moderato, abbi un poco di pazienza.
Tutti i commenti che non rispetteranno questi requisiti fondamentali saranno eliminati. Non si tratta di una questione personale ma piuttosto si cerca di preservare lo stile del blog.
Grazie per condividere la tua esperienza!

Vedi EmoticonsNascondi Emoticons