23 febbraio 2011

L’insight come soluzione dei problemi

Quante volte ci è capitato di risolvere un problema come per arte o per magia? Probabilmente l’ “eureka!” di Archimede Pitagorico ci è toccato in sorte almeno una volta nella nostra vita. La traduzione in termini psicologici sarebbe: l’insight, anche se viene chiamata ispirazione, soluzione inconscia... sappiamo bene che gli psicologi si prestano molto spesso a chiamare in modi diversi gli stessi fenomeni.

Tuttavia, la sola cosa chiara a proposito dell’insight è che esiste, e sono molteplici le teorie che tentano di spiegare come si produce questa risposta improvvisa.

Gli psicologi gestaltisti assumono che l’insight è il prodotto di una ristrutturazione improvvisa. Come dire, quando affrontiamo un problema in molte occasioni abbiamo tante fissazioni e percorsi mentali ripetitivi appresi precedentemente che ci impediscono di analizzare con totale apertura e flessibilità mentale le principali caratteristiche della situazione, in questo modo, ci chiudiamo alla soluzione ma dopo, in qualche momento la soluzione appare perchè siamo stati capaci di ristrutturare le nostre fissazioni ed i rigidi schemi di analisi. Siamo stati in grado di disfarci delle nostre “fissazioni funzionali”.

Vi propongo un problema semplice:

Per quale motivo i numeri sono collocati in questo ordine?

5, 2, 9, 8, 6, 1, 0

Con la teoria gestaltista il processo della soluzione dei problemi sarebbe tutto o niente. Tuttavia, esistono altre spiegazioni: Weisberg propone l’esistenza di un processo graduale nel quale, se non si incontra la soluzione, il pensiero reinizia nuovamnte il ciclo intentando di adottare nuove strategie.

Comunque, nessuna di queste teorie spiega la complessità dell’insight. Particolarmente mi riferisco agli psicologi che assicurano si tratti di un processo nel quale si evidenzia un doppio processamento: a livello cosciente e subcosciente, nel quale è necessaria tanto la ristrutturazione mentale e l’abbandono delle “fissazioni funzionali” come la destrezza o l’esperienza nel risolvere problemi non ben definiti che richiedono soluzioni altamente creative.

In questo modo, sarebbe spiegabile il perchè le “soluzioni felici” appaiano essenzialmente durante il sonno o quando ci siamo appena svegliati dato che il processamento cosciente dei dati continua il suo corso nel subconscio. Nello stesso modo, le persone creative o con esperienza con problemi non ben definiti saranno più spesso “illuminate” dalle idee repentine rispetto a coloro che affrontano per la prima volta queste problematiche.

Per quelli che restano ossessionati dalla soluzione del problema dei numeri offro loro una nuova pista perchè lo risolvano:

Per quale ragione queste parole sono collocate in questo ordine?

Cinque, due, nove, otto, sei, uno, zero

Ora probabilmente vi sarete resi conto che sono posizionate in ordine alfabetico, fatto che difficilmente potevamo immaginare dovuto all’idea stereotipata che ci induce a pensare come i numeri siano esclusivamente fatti per il calcolo.

A volte è sufficiente considerare il problema da una prospettiva diversa e disfarci un poco dei nostri schemi mentali più rigidi. Possiamo applicare questa tecnica anche al quotidiano, senza dubbio sarebbe un tentativo che vale la pena di essere fatto.

CONDIVIDI

Continua ad alimentare i tuoi neuroni

L’insight come soluzione dei problemi
4/ 5
Oleh
Invert

Jennifer Delgado Suárez

Psicologa di professione e per passione, mi dedico a dar forma e contenuto alle parole. Scopri i miei libri

ALIMENTA I TUOI NEURONI

La psicologia sotto una nuova luce...

Vedi i Commenti
Nascondi i Commenti

Prima di scrivere un commento leggi queste regole:
-Non scrivere commenti offensivi o a scopo pubblicitario.
-Sii conciso, non fare commenti troppo lunghi.
-Rispetta il tema del post.
-Non scrivere in maiuscolo, sarebbe come se stessi gridando.
-Il commento non sarà pubblicato immediatamente perché verrà moderato, abbi un poco di pazienza.
Tutti i commenti che non rispetteranno questi requisiti fondamentali saranno eliminati. Non si tratta di una questione personale ma piuttosto si cerca di preservare lo stile del blog.
Grazie per condividere la tua esperienza!

Vedi EmoticonsNascondi Emoticons