19 dicembre 2010

Cancellare i traumi con una pillola



Chi non desidererebbe cancellare I cattivi ricordi o le paure che tormentano la sua esistenza? In uno dei primi articoli: La radice della sofferenza e della depressione ho già accennato ai vari tentativi fatti dall’umanità per eliminare, utilizzando la chimica, la sofferenza. In questi giorni questa idea sembra essere ancora più realizzabile, o almeno così sostengono i ricercatori dell’Università di Amsterdam, che hanno sviluppato nei loro laboratori una pillola basata nel propranolol (della famiglia dei beta-bloccanti) che sembra essere anche in grado di bloccare i cattivi ricordi ed i pensieri negativi. Questa idea era già stata affrontata, nel 2005 infatti all’Università di Cornell di New York, dove però le ricerche erano state portate a termine positivamente ma solo con delle cavie.

In un secondo tempo i ricercatori dell’Università di McGill a Montreal svilupparono lo stesso esperimento con esseri umani e con risultati positivi anche se venne puntualizzato che ciò che viene cancellato non è tanto il ricordo in se ma la risposta negativa allo stesso. In altre parole, il ricordo del fatto traumatico si convertirebbe in un ricordo senza alcuna ripercussione emotiva. Naturalemente, questa scoperta sarebbe altamente positiva per coloro che soffrono di stress post-traumatico.

I ricercatori olandesi hanno sviluppato i loro esperimenti con 40 persone ed i risultati sono stati positivi, anche se non è possibile specificare per quanto tempo resterà questa risposta positiva al trauma.

Quanto vi è di certo in queste ricerche? È possibile sviluppare una pillola che cancelli i ricordi particolarmente dolorosi o stressanti?

Non è possibile essere precisi nelle nostre affermazioni ed il futuro potrebbe riservarci molte sorprese ma fino ad ora una dose di propranolol contribuisce a controllare la reazione di paura o le risposte emotive negative provocate dal ricordo di una situazione traumatica. Questo significa che il ricordo non viene cancellato ma che la nostra reazione cambia di fronte allo stesso, si bloccano le reazioni di paura così che il suo effetto potrebbe estendersi a qualsiasi altra situazione o comportamento nei quali si trovi coinvolta la persona e chissà forse potrebbe anche provocare un’effetto simile all’insensibilità di fronte al dolore.

L’uso migliore potrebbe essere quello relativo al trattamento delle fobie dato che durante il periodo di terapia la persona potrebbe avvicinarsi all’oggetto o alla situazione temuti e così eliminare la paura che paralizza e gli attacchi di panico che molte volte impediscono di continuare con la desensibilizzazione.

Tuttavia, prima di lanciarsi in questa avventura bisognerebbe porsi varie domande: Basterebbe una dose o le persone che soffrono di stress post-traumatico dovrebbero convertirsi in dipendenti di questo nuovo medicamento? Se davvero riduce le nostre risposte emotive di fronte ad una situazione specifica, potremo stare sicuri che la persona non diminuirà la sua risposta emotiva di fronte a tutto il resto delle situazioni convertendosi così in una sorta di “happy puppet”?

Nuovi quesiti e decisioni di fronte ad i quali ci pone lo sviluppo tecnologico...



Fonti:
Kindt, M.; Soeter, M. & Vervliet, B. (2009) Beyond extinction: erasing human fear responses and preventing the return of fear. Nature Neuroscience 12: 256 – 258.
El fin de los malos recuerdos (2007, julio) BBC Mundo Ciencia. En: http://news.bbc.co.uk/hi/spanish/science/newsid_6260000/6260820.stm
Fármaco para borrar recuerdos (2005, julio) BBC Mundo Ciencia. En: http://news.bbc.co.uk/hi/spanish/science/newsid_4725000/4725441.stm

CONDIVIDI

Continua ad alimentare i tuoi neuroni

Cancellare i traumi con una pillola
4/ 5
Oleh
Invert

Jennifer Delgado Suárez

Psicologa di professione e per passione, mi dedico a dar forma e contenuto alle parole. Scopri i miei libri

ALIMENTA I TUOI NEURONI

La psicologia sotto una nuova luce...

Vedi i Commenti
Nascondi i Commenti

Prima di scrivere un commento leggi queste regole:
-Non scrivere commenti offensivi o a scopo pubblicitario.
-Sii conciso, non fare commenti troppo lunghi.
-Rispetta il tema del post.
-Non scrivere in maiuscolo, sarebbe come se stessi gridando.
-Il commento non sarà pubblicato immediatamente perché verrà moderato, abbi un poco di pazienza.
Tutti i commenti che non rispetteranno questi requisiti fondamentali saranno eliminati. Non si tratta di una questione personale ma piuttosto si cerca di preservare lo stile del blog.
Grazie per condividere la tua esperienza!

Vedi EmoticonsNascondi Emoticons