6 maggio 2010

Cos’è la Psicologia? In breve, senza troppi giri di parole

psicologia
Navigando qui e là come un'internauta un po’ curioso, così come dalle relazioni che ho stabilito con moltissimi studenti universitari, mi sono spesso imbattuta in una domanda che si ripete continuamente: Cos’è la Psicologia? Certo, porre la domanda è lecito, queste persone riconoscono la loro ignoranza e desiderano sapere.

Purtroppo però, esistono tanti che predicano che la Psicologia serve solo per: “curare i pazzi” o “indovinare ciò che la gente pensa”. Le poche volte che ho ammesso immediatamente di essere una psicologa di fronte ad uno sconosciuto, ha avuto l’effetto di farmi sentire come se avessi la capacità di leggere nel pensiero o possedessi il potere soprannaturale di cambiare la vita di chiunque in un batter d’occhio.

Né l’uno né l’altro


Quando iniziai la carriera avevo un'idea approssimativa di quella che sarebbe stata la mia professione. Così, quando il primo giorno, in preda all'entusiasmo, ritirai l libri del primo semestre, rimasi delusa! Tornai a casa con le mani piene di libri di storia, filosofia, storia della filosofia, neurologia e un libro di psicologia generale, il quale mi svelò i suoi segreti solo durante il terzo anno della carriera. Questo era il cammino: niente parapsicologia, zero di comunicazione extraverbale e nemeno a pensarlo psicoterapia, almeno nei primi anni.

Ma, riprendendo la questione centrale: se chiediamo a qualsiasi psicologo che cos'è la psicologia e cosa studia, probabilmente le risposte saranno ben diverse d'accordo alla corrente psicologica nella quale si identifica. Così, molti sostengono che la psicologia studia il comportamento, l’incosciente, l’attività, la coscienza e c’è anche chi afferma che l’unità da analizzare è il gruppo. Quel che è certo è che tutti hanno una parte di ragione.

La psicologia è una scienza che studia, essenzialmente, la psiche dell’essere umano ma … la psiche è anche il risultato dell’interazione della persona con le altre persone (per questo un ramo della psicologia dedicato allo studio dei gruppi umani), è il risultato della relazione con il corpo (per questo esistono anche la neuropsicologia e più recentemente la psiconcologia, la psicoimmunologia … ).

La psiche si esprime nell’attività della persona, nel suo comportamento, quindi l’analisi comportamentale è un modo per comprendere l’essere umano. Ma la persona si esprime anche con le sue azioni fallimentari, nei suoi sogni, nelle sue dimenticanze … da questi la psicoanalisi prende la sua forza.

Quindi, la psicologia studia come nasce (a questo proposito si rende necessario conoscere meglio il comportamento animale e la neurologia di base) e si sviluppa la psiche umana. Ma studia anche come la psiche si ammala, cioè, i processi psicopatologici.

A partire dall'oggetto di studio si può dedurre i campi d’azione. Probabilmente il più conosciuto è la psicologia clinica o della salute, con le sue conosciutissime psicosi, demenze, neurosi, stress, depressioni, ansia, disturbi dello sviluppo … Quindi possiamo incontrare la psicologia dell’educazione, che si incarica di analizzare, comprendere e migliorare il processo di insegnamento-apprendimento, non solo quello che avviene nelle aule ma anche quello che si produce nei gruppi informali come il gruppo degli amici o la famiglia.

Nell'attualità gli psicologi educazionali sono quelli che hanno maggiore autorità nello studio delle relazioni individuo-computer-internet. Esiste una psicologia del lavoro che si incarica di intervenire a migliorare la produttività dei lavoratori e con essa appaiono i concetti come: ambiente di lavoro, organigramma, catena di comando, struttura organizzativa, leadership … Inoltre, poco a poco si è andata affermando una psicologia del marketing, che si occupa di realizzare studi di mercato, determinare le caratteristiche dei target ai quali va diretto il prodotto. In questo campo si studiano l’uso del colore, delle dimensioni e dello stile delle lettere, ubicazione delle frasi e più generalmente il disegno del logo e degli slogan aziendali.

Oggi, la maggior parte delle università cercano di offrire una formazione il più ampia possibile in relazione alle correnti psicologiche così come alle loro aree di applicazione. In questo modo, quando il professionista si laurea possiede un ventaglio più ampio di possibilità di impiego e di scelta, per decidere a quale corrente fondamentale affiliarsi e sviluppare la sua carriera.

CONDIVIDI

Continua ad alimentare i tuoi neuroni

Cos’è la Psicologia? In breve, senza troppi giri di parole
4/ 5
Oleh
Invert

Jennifer Delgado Suárez

Psicologa di professione e per passione, mi dedico a dar forma e contenuto alle parole. Scopri i miei libri

ALIMENTA I TUOI NEURONI

La psicologia sotto una nuova luce...

Vedi i Commenti
Nascondi i Commenti

Prima di scrivere un commento leggi queste regole:
-Non scrivere commenti offensivi o a scopo pubblicitario.
-Sii conciso, non fare commenti troppo lunghi.
-Rispetta il tema del post.
-Non scrivere in maiuscolo, sarebbe come se stessi gridando.
-Il commento non sarà pubblicato immediatamente perché verrà moderato, abbi un poco di pazienza.
Tutti i commenti che non rispetteranno questi requisiti fondamentali saranno eliminati. Non si tratta di una questione personale ma piuttosto si cerca di preservare lo stile del blog.
Grazie per condividere la tua esperienza!

Vedi EmoticonsNascondi Emoticons